Home News dal mondo Stanno per seppellire il loro bimbo ma scoprono che il piccolo è...

Stanno per seppellire il loro bimbo ma scoprono che il piccolo è ancora vivo

CONDIVIDI

Si stavano per svolgere i funerali dei loro due gemellini, quando una coppia di Nuova Delhi ha scoperto che per uno di loro non era ancora finita. Uno dei due piccolini infatti era ancora in vita, contrariamente a quanto affermato dai medici dell’ospedale privato della città, Shalimar Bagh, dove la donna si trovava ricoverata, avendo dato poche ore prima alla luce i suoi due figli. Uno dei due era nato già senza vita, mentre il secondo, come riportato anche dal giornale locale Hindustantimes, era stato dichiarato morto poche ore dopo dall’equipe medica del nosocomio.
Ben presto però i due genitori si sono accorti che la diagnosi era del tutto errata: uno dei due corpicini respirava ancora.
“Mentre stavamo andando a svolgere gli ultimi riti, abbiamo notato un movimento in uno dei due involucri dove avevamo conservato i bambini”, ha raccontato alla stampa Praveen Kumar, il nonno dei gemelli. “Lo abbiamo aperto e abbiamo scoperto che il bambino respirava. Abbiamo portato il bambino in un altro ospedale a Pitampura, dove è stato ricoverato e al momento sta ricevendo delle cure”.
Subito dopo aver svolto il funerale del bimbo nato morto, la famiglia dei gemellini si è recata alla polizia per sporgere denuncia e in queste ore sono in corso le indagini delle autorità per comprendere quanto possa essere accaduto.
“Incredulo per questo raro incidente”, così si definisce invece l’ospedale dove sono nati i piccoli. Inoltre la struttura ospedaliera ha informato la stampa di aver proceduto ad allontanare il medico che ha stabilito il decesso del bambino.

Pochissimi giorni fa è la notizia di una tragedia che ha scosso un’altra famiglia, questa volta a Girona, in Spagna. Il corpo di un bambino morto è stato rinvenuto all’interno di una casa sua, ad un mese circa dal suo decesso. Probabilmente troppo scossi per quanto avvenuto, i genitori avevano provveduto solamente a coprire con un lenzuolo il figlio.