Asti, asfalto bagnato e scarsa visibilità: una famiglia viene distrutta

Fonti ed evidenze: Repubblica, Fanpage

Tragedia a Nizza Monferrato, in provincia di Asti. Una famiglia è stata distrutta.

A perdere la vita è stato il bambino, un piccolo di appena 1 anno. Mentre la mamma, una ragazza di 22 anni, è rimasta gravemente ferita.

Incidente asti
Incidente Nizza Monferrato/archivio web- Leggilo

Il bimbo è deceduto  in seguito allo scontro frontale tra l’auto su cui viaggiava con i genitori un altro veicolo. Ancora in fase di accertamento le cause che hanno provocato lo scontro tra i due mezzi. Lo scontro fatale per il bambino è avvenuto sulla Provinciale. Le dinamiche che hanno portato alla tragedia sono ancora in corso accertamenti. Ciò che è certo è che il piccolo è morto sul colpo subito dopo l’impatto: trasportato in codice rosso all’ospedale di Alessandria, il bimbo è deceduto in seguito alle gravissime ferite riportate. La madre, 22 anni, è stata trasportata al nosocomio anch’ella in codice rosso con un trauma facciale. Mentre il padre, un uomo di 33 anni, è arrivato all’ospedale in codice giallo ed è fuori pericolo.

Fine settimana da incubo sulle strade

Incidente Nizza Monferrato
I rilievi sul luogo dell’incidente/Us Vigili del fuoco-Leggilo

In ospedale è finito anche un altro passeggero che viaggiava sull’altra vettura coinvolta nell’incidente. Tra le cause dell’incidente, al vaglio degli inquirenti, ci potrebbero essere la scarsa visibilità e l’asfalto reso scivoloso dalla pioggia. Il conducente della seconda auto, 40 anni, dai primi accertamenti delle Forze dell’Ordine sarebbe risultato positivo all’alcol. Sempre in Piemonte, poche ore prima, si era verificato un altro incidente mortale: ad Arignano, nel Chierese, una donna di 65 anni è morta dopo lo scontro frontale tra la sua auto e quella guidata da un 25enne. Anche quest’ultimo è rimasto ferito. Entrambe le vetture erano finite fuori strada e per liberare gli automobilisti incastrati tra le lamiere era stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco. Ma per la donna non c’è stato nulla da fare: i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che decretarne il decesso. In provincia di Perugia, pressoché nelle medesime ore, sono morti quattro ragazzi giovanissimi: la più giovane aveva appena 17 anni, il più grande 22. I quattro amici stavano andando in discoteca ma non ci sono mai arrivati: la loro auto è finita fuori strada mettendo fine – troppo presto –  alla loro corsa e alla loro vita.