L’oculista fa un errore imperdonabile, il paziente diventa cieco

Ha dell’incredibile ciò che è successo in Francia: un uomo si reca dall’oculista per una semplice visita a causa dei suoi occhiali. Il medico però rende cieco il suo paziente.

Foto web

Un terribile errore medico si sarebbe verificato nel 2020 in Francia, più specificamente nella città di Marsiglia. Un uomo di mezza età si era recato presso lo studio medico di un’oculista per farsi sistemare il suo paio di occhiali. L’esperto di settore però senza spiegazioni avrebbe usato il laser rendendo cieco da un occhio il paziente.

La visita avrebbe ancor più dello scandaloso: quando il paziente si è seduto sulla sedia per il controllo, ha visto avvicinarsi verso di lui uno strano strumento. A quel punto ha dunque chiesto a cosa servisse la strumentazione in questione. Il medico con tono spazientito e stizzito avrebbe risposto “Finisco e poi spiego“.

L’oculista fa un errore imperdonabile, il paziente diventa cieco

oculista paziente cieco
Visita agli occhi (Canva)

Finita l’operazione, l’oculista rivela che la strumentazione serviva per il laser. Inoltre chiama il paziente con il nome di Frederic piuttosto che di Adrien, suo vero nome. L’errore dunque stava nella cartella medica: il dottore ha effettuato un’operazione che doveva essere adibita ad un’altra persone.

Leggi anche: 54 euro per le caramelle al mercatino natalizio. E la mamma paga

Adesso, Adrien si è dovuto sottoporre ad altri interventi agli occhi per recuperare parzialmente la vista dato che dopo la visita dall’oculista era diventato cieco. Tutt’ora è fortemente infastidito dalla luce e prende ogni giorno medicinali molto forti per alleviare i dolori. “Mi hanno amputato una parte dell’occhio. Non sono più cieco, ma sopravvivo“, dice l’uomo.

Leggi anche: Le scuse del sindaco non bastano, il medico offeso dal razzismo se ne va

Sono ormai due anni che il caso va avanti: sono intervenuti anche degli esperti forensi per stabilire che l’errore dell’oculista era innegabile. Ai microfoni di BFMTV, canale in chiaro francese, è intervenuto proprio il medico spiegando “È un errore da parte mia. Non sono un bugiardo. L’ho riconosciuto con l’esperto”. Nel frattempo l’avvocato di Adrien sta sollecitando chi di dovere per far procedere il caso nel minor tempo possibile. Questo anche perché l’oculista tutt’oggi pratica il suo lavoro a Marsiglia dopo un errore del genere.