Incidente nel pomeriggio, madre e figlia muoiono insieme

Il bilancio di questo tragico incidente stradale è pesante; due persone hanno perso la vita e quattro sono i  feriti. Le due vittime erano madre e figlia

madre e figlia morte in un incidente
incidente nel mantovano (foto oglioponews)

Maria Arborio del 1952 e Gianina Mentel del 1977 entrambe residenti a Cizzolo (Viadana) erano sedute sui sedili posteriori di una Opel Corsa blu. Questi i nomi della mamma e della figlia morte in questo tragico incidente stradale nel pomeriggio di domenica 27 novembre. L’automobile era guidata da Nicola Mentel che aveva al fianco il padre. La famiglia stava rientrando dalla zona del cremonese dove si era svolta una festa in onore di un congiunto.

Alla guida della vettura il figlio ventenne con a fianco il padre. I due sono riusciti a cavarsela mentre a perdere la vita le due donne sedute nei sedili posteriori. Lo scontro frontale è avvenuto con una Hyundai proveniente dalla direzione opposta. Alla guida un conosciuto medico libanese, residente a Romprezzagno e la sua compagna anche lei di origini straniere. Le condizioni della donna destano preoccupazione, risultando molto gravi. Il bilancio della tragedia è pesantissimo con due morti, quattro feriti di cui due in codice rosso.

La dinamica

madre e figlia morte in un incidente
incidente nel mantovano (foto oglioponews)

A testimoniare quanto cruento sia stato lo scontro c’è il fatto che il rumore dello schianto è stato percepito a parecchia distanza e udito persino da un gruppo di persone di Bozzolo che stavano concludendo un ricevimento presso un locale sulla riva del fiume Oglio. Il tutto è avvenuto sulla statale 10 padana inferiore all’incrocio di Tezzoglio, nel comune di Bozzolo.

Leggi anche: Chiama la madre dopo mesi: i vicini sentivano cattivo odore da giorni

Come detto sono sei in totale le persone coinvolte nel tragico incidente e, per due di loro non c’è stato niente da fare. Sul posto sono giunte due ambulanze, due automediche e tre elicotteri, uno da Brescia, uno da Bergamo e uno da Como, oltre alla polizia stradale e ai Vigili del Fuoco.

Leggi anche: Matera, donna va dal dentista e ne esce con un ago conficcato nel polmone

Dopo il gravissimo scontro frontale, la statale è stata bloccata per soccorrere anche gli altri feriti. L’incidente è accaduto poco prima delle 17 e la visibilità era ancora buona.  La scena che si è presentata, agli occhi dei soccorritori è stata spaventosa con addirittura il motore di una delle due macchine all’interno dell’abitacolo a testimoniare la violenza dell’impatto.