Era stanco, aveva fretta di tornare a casa. Ma il sorpasso è stato un azzardo

Fonti ed evidenze: Messaggero, Abruzzo Web

Tragedia in Abruzzo. Un sorpasso stradale finito male. A perdere la vita Lanfranco Moretti che lascia una figlia. 

Un morto e due feriti: il bilancio dell’ennesimo incidente verificatosi sulle strade del nostro paese. La vittima si chiamava Lanfranco Moretti.

ANSA/ANDREA FASANI/archivio

 

Un tentativo di sorpasso finito in tragedia e Lanfranco Moretti, 60 anni, non rivedrà mai più la sua famiglia. Il sinistro fatale per l’uomo si è registrato  all’altezza dello svincolo della statale 17 per San Pio delle Camere, in provincia dell’Aquila, in Abruzzo. Il bilancio è di un morto e due ferite, di cui una in condizioni disperate. L’impatto tra le due auto coinvolte, una Lancia Lybra station wagon e una Volkswagen Polo, è stato violentissimo. Dalle prime ricotruzioni risulta che aa Lancia, colpita al suo angolo anteriore sinistro, è schizzata via fermando la sua corsa solo un centinaio di metri più in là, contro il guardrail. Alla sua guida c’era il 60enne Lanfranco Moretti, che ha perso la vita sul colpo. Al suo fianco in auto, come passeggera, c’era una donna di 35 anni la quale,fortunatamente, è rimasta ferita in modo lieve.  Soccorsa immediatamente dall’ambulanza, non sarebbe in pericolo di vita.

L’uomo era nato nel 1962 all’Aquila, ma viveva da anni in provincia di Rieti, nel Lazio dove era molto conosciuto, anche per il suo ruolo in vista nell’associazionismo locale. Disperata la figlia Nicole che, attraverso i social, ha scritto un messaggio pubblico: “Dammi la forza di andare avanti, sono orgogliosa di essere tua figlia“. I funerali del 60enne non sono stati ancora fissati, il corpo è ancora a disposizione della magistratura per gli accertamenti necessari.  L’altra auto coinvolta nel sinistro, dopo l’impatto si è invece girata più volte su stessa: al volante c’era una studentessa universitaria 25enne. La giovane al momento si trova nel  nel reparto di Rianimazione dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila per una emorragia cerebrale. Le sue condizioni – hanno comunicato i medici – sono gravissime e non si sa se ce la farà.Dopo l’incidente la 25enne è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico alla testa: saranno decisive le prossime ore. Recentemente un’altra giovanissima ha perso la vita a causa di un incidente stradale, la 24enne romana Charlotte Mannarino. La ragazza è stata sbalzata fuori dall’abitacolo dell’auto finendo sull’asfalto.