Pensioni sospese e da restituire se non fai questo entro un mese

Occhio a non perdere il tuo beneficio. Potrebbero esserci delle pensioni sospese o da restituire se non viene fatto questo entro un mese

È necessario fare attenzione a seguire determinate procedure per non perdere le pensioni o vederla sospesa. Ci sono, infatti, alcune novità da parte dell’Inps che riguardano le cassette postali appartenenti a numerosi pensionati.

(PENSIONE/FRANCO SILVI / ARCHIVIO)

L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, infatti, potrebbe procedere con la sospensione e ritiro delle pensioni. A monte vi è un adempimento che alcuni pensionati non hanno rispettato nel 2019 e 2020. Ovvero le comunicazioni reddituali 2018. Ecco cosa fare per non perdere le proprie pensioni.

Occhio alle normative, entro un mese potresti perdere la pensione

Sono molte le comunicazioni che l’Inps ha inviato a molti contribuenti italiani che ricevono la pensione. Questi rischiano di vedere la propria prestazione pensionistica sospesa, come comunicato nella nota da parte dell’Inps. Nella comunicazione si parla di pensione sospesa in caso di mancata comunicazione carente entro 60 giorni.

Ne caso dovessero passare 120 giorni, inoltre, il rischio è quello di dover restituire la pensione. Secondo l’Inps, l’adempimento in questione è stato preannunciato con quella che era la campagna RED. La sua mancata comunicazione, dunque, non ha permesso all’Istituto di effettuare il calcolo dell’importo esatto delle pensioni da erogare agli aventi diritto.

Dunque, per non perdere o vedersi sospesa la propria pensione, il pensionato dovrà inviare la comunicazione. Non è obbligato a compiere questa procedura chi ha presentato dichiarazione dei redditi annualmente. La comunicazione viene inviata a coloro che non sono tenuti a presentare il modello Redditi o il 730, tanto da ricadere nell’obbligo del RED.

(PENSIONE/FRANCO SILVI / ARCHIVIO)

Ma non solo. L’Istituto nazionale di previdenza sociale ha cercato di avvisare coloro che potrebbero subire l’obbligo di restituzione dei soldi che sono stati incassati durante l’ultimo anno. Questi, infatti, sono riferiti al mancato invio del modello RED. La comunicazione Inps, in questo caso, si riferisce al 2018.

Dunque, si avranno 60 giorni di tempo, specifica l’Inps. Entro quel peri potrà essere fatta l’operazione che mette in salvo la propria pensione. L’istituto ha illustrato quella che è la procedura utile per risolvere il problema. Sarà quindi possibile rivolgersi al CAF o telefonare al contact center dell’Inps, chiamando il numero 803 164.