Banconota: questa vale fino a 4500 €, controlla bene!

0
15

Possedete in casa vecchie banconote? Oltre a rappresentare un dolce ricordo, potrebbero celare un incredibile valore.

Le monete e le banconote d’epoca rappresentano dei veri pezzi da collezione, protagonisti della scienza ad oggi definita numismatica, il cui oggetto di studio è proprio la provenienza storica e geografica della moneta. Nel corso dei decenni, la numismatica si è tramutata in una vera e propria passione in ambito collezionistico, tanto che molti ricercano i pezzi più rari per poterli conservare nelle proprie case come ricordo. Una volta verificato il conio, l’anno di diffusione, il luogo e l’origine del pezzo – è possibile anche stimarne il reale valore.

Banconote, alcune valgono più di 4.500 euro (Computer Magazine)
Banconote, alcune valgono più di 4.500 euro (Computer Magazine)

Considerate oggetti con valore storico, esistono alcune banconote – oppure monete – che valgono anche migliaia di euro e pertanto si trasformano in una vera fortuna. I nostri genitori, così come i trentenni e i quarantenni, conservano ancora le lire utilizzate prima della diffusione degli euro. Controllate quindi il vostro piccolo patrimonio storico, in quanto potreste possedere inconsciamente un vero tesoro. Approfondiamo insieme l’argomento nel prossimo paragrafo.

Banconote: 100.000 lire dal valore di 4.500 euro

La banconota da 100.000 lire venne emessa per la prima volta nel 1967, essa raffigura Alessandro Manzoni e corrispondeva fondamentalmente ad uno stipendio e mezzo percepito da un operaio. Considerando il valore della banconota al giorno d’oggi, potremmo paragonarla ad una banconota da 1000 euro – si trattava infatti del valore massimo della lira presente sul territorio nazionale.

Banconota dedicata ad Alessandro Manzoni dal valore di 4.500 euro (Ecco Lecco)
Banconota dedicata ad Alessandro Manzoni dal valore di 4.500 euro (Ecco Lecco)

Le 100.000 lire vennero coniate in tre serie: la prima appunto dedicata ad Alessandro Manzoni, la seconda – diffusa tra il 1978 e il 1982 – raffigurava la Primavera di Botticelli, mentre la terza – risalente all’anno 1983 – riportava il volto di Michelangelo Merisi. Il valore attuale della banconota dipende dall’anno riportato su di essa e soprattutto sulle condizioni del pezzo stesso.

Se possedete una di queste rarità, controllate quindi i seriali riportati sulla banconota. In particolare AA000001A e AA700000A rappresentano i pezzi più rari (Rarità 3) e vantano un valore che oscilla dai 500 ai 4.500 euro. Questo ovviamente in base alle loro condizioni di conservazione. Se avete dei dubbi riguardo il reale valore delle vostre banconote d’epoca, consigliamo di rivolgersi ad un esperto.