Bonus luce e bollette: ecco come ottenerli e a chi spettano

0
17
Fonti ed evidenze: Proiezioni di Borsa

Il Governo si sta impegnando per limitare i danni rispetto al rincaro dei prezzi: ecco come ottenere il Bonus Luce e Bollette.

Il mese di settembre ha rappresentato un vero incubo per moltissime famiglie e aziende italiane – il rincaro dei prezzi ha raggiunto valori esponenziali a causa dell’inflazione protagonista delle ultime settimane. Il nostro Paese si sta impegnando per raggiungere l’indipendenza economica e il distacco rispetto alla condivisione delle fonti di energia, tuttavia parliamo di un processo che avrà bisogno di tempo per concretizzarsi effettivamente. Nel frattempo, i cittadini italiani hanno visto le loro bollette triplicarsi nel giro di pochi mesi.

Bonus Luce e Bollette (Open)
Bonus Luce e Bollette, scopriamo chi ha la possibilità di accedervi (Open)

A questo proposito, il Governo ha cercato di limitare i danni apportati dall’inflazione, attraverso l’approvazione di una serie di agevolazioni, sussidi e bonus – volti a fare da paracadute alle famiglie italiane più povere. Rispetto al pagamento della luce e del gas ad esempio, i cittadini – a condizione che presentino determinati requisiti – hanno la possibilità di richiedere il Bonus sociale oppure la Social Card INPS. Scopriamo insieme di cosa si tratta nel dettaglio.

Luce e bollette, il Governo prevede 2 Bonus

  • Bonus sociale

Dal mese di aprile 2022, il Bonus sociale è accessibile a tutti coloro che possiedano un ISEE massimo di 12.000 euro – la funzione di tale agevolazione è esclusiva del pagamento delle bollette della luce e del gas. Il tetto ISEE sale nel caso in cui il nucleo famigliare presenti almeno 4 figli a carico, in questo caso parliamo di un importo pari a 20.000 euro. E’ da ricordare inoltre che il Bonus sociale risulta invece automatico per i cittadini con Reddito di Cittadinanza oppure Pensione di Cittadinanza.

Bonus Luce e Bollette (Blog Sicilia)
Bonus Luce e Bollette, i requisiti per poter usufruire (Blog Sicilia)
  • Social Card INPS

La Social Card INPS prevede l’utilizzo di 80 euro al mese, versati direttamente dall’Ente di Previdenza, per poter acquistare beni di prima necessita (quali medicine e generi alimenta) e ovviamente pagare le bollette presso l’ufficio postale. La carta è accessibile agli over 65 e a chi detiene la patria potestà, tuttavia per poterne usufruire è necessario possedere un ISEE inferiore ai 7.120,39 euro.