Mental coach: l’allenatore del tuo Self Talk che migliora la tua vita

0
20

Molti non hanno dimestichezza con il concetto di Self Talk eppure tutti noi parliamo continuamente con noi stessi.

Scrivimi subito all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org per un percorso personalizzato. Il dialogo interiore o Self Talk è un’attività che fai continuamente.

Pixabay

Se ci fai caso ne diventi consapevole, ma che tu ne sia consapevole o meno il dialogo interiore è qualcosa di continuo.

Lo fai continuamente ed è meglio essere consapevoli

Infatti tu continuamente dialoghi con te stesso per commentare quello che fai ma anche quello che ti succede attorno.

Pixabay

Quando incontri qualcuno automaticamente parte il tuo dialogo interiore che lo giudica e lo valuta. Ma anche qualsiasi azione con tu compia, il dialogo interiore la elabora e la commenta. Il dialogo interiore è sempre attivo ed è molto importante diventare consapevoli di questo continuo dialogo perché il dialogo interiore può essere una preziosa arma per il successo ma può essere anche tremendamente limitante. Ti faccio qualche esempio estremamente semplice di dialogo interiore.

Cosa dici a te stesso?

Se quando sbagli qualcosa ti viene spontaneamente da dire una frase del tipo “Ecco, capitano tutte a me” oppure “Ma come sono imbranato” oppure “Figuriamoci se non dovevo sbagliare” questi sono esempi classici e lampanti di un dialogo interiore decisamente da cambiare. Frasi automatiche di questo genere in realtà non hanno alcun senso. Se ci rifletti un attimo questi commenti oltre a essere molto cattivi nei confronti di te stesso sono anche completamente inutili. Semplicemente nella tua testa si è installata probabilmente nell’infanzia una vocetta stridula e fastidiosa che non fa altro che biasimarti ogni volta che sbagli.

Vocine registrate che pesano tanto

Questa vocetta in realtà è soltanto una specie di segreteria telefonica preregistrata. Infatti non c’è qualcosa di concreto dietro questa vocina stridula e fastidiosa perché questa vocetta semplicemente non si rende conto del fatto che tutti sbagliano e che sbagliare è parte integrante di qualsiasi processo che si faccia nella vita. In realtà dietro questa voce non c’è un cervello ma si tratta semplicemente di una sorta di software penalizzante che ti gira nella testa. In realtà in questo non c’è proprio nulla di strano perché cose del genere capitano continuamente ma è importante riprogrammare questo il dialogo interiore. Se vuoi scoprire concretamente come fare scrivimi subito all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org