Reazione a catena: è successo, incredibile!

0
29

Reazione a catena, è successo davvero: incredibile a cosa hanno assistito i telespettatori Rai, la reazione di Liorni.

Ormai da quasi 15 anni, (visto l’esordio con Pupo nel 2007) Reazione a catena intrattiene i telespettatori di Rai con appassionanti sfide fra squadre; tra divertenti e stimolanti prove, i concorrenti si sfidano per aggiudicarsi e il montepremi finale col gioco dell’intesa vincente.

reazione a catena successo davvero
Lo scivolone in Storia.

Il pubblico assiste spesso a sensazionali prove di bravura, che portano delle volte alla vittoria del ricco montepremi accumulato; altre volte però, in onda avvengono anche clamorosi scivoloni.

Reazione a catena, è successo davvero: incredibile a cosa hanno assistito i telespettatori Rai, lo scivolone

Settembre sembra non essere iniziato nel migliore dei modi per Anna, Camilla e Giusi, tre concorrenti del programma che insieme formano la squadra Parole e Parole; le donne (come segnala anche Gossip e TV) sono state infatti protagoniste di uno scivolone, forse dato dall’emozioni, che ha lasciato molti telespettatori a bocca aperta.

Nella puntata del primo settembre infatti, le tre si sono lasciate andare ad uno scivolone di Storia nel corso della prova dell’intesa vincente, il gioco che proclama i campioni di giornata e li porta poi a partecipare all’ultima sfida in solitaria per accaparrarsi il montepremi.

Nello specifico, il gioco dell’intesa vincente consiste nel formare una frase di senso dicendo una parola ciascuno, con l’obiettivo di far indovinare la parola misteriosa al terzo componente della squadra.

Durante la prova, Anna e Giusi riescono alternandosi nelle parole a comporre la domanda: “Chi ha fatto la spedizione dei mille?”, nell’intento di far indovinare a Camilla il nome misterioso in questione, ovvero Giuseppe Garibaldi.

Ad una domanda apparentemente molto facile però, Camilla non è riuscita a dare la risposta corretta; forse per l’emozione del momento, il nome da lei pronunciato è stato quello di Napoleone Bonaparte, suscitando lo stupore del pubblico.

Sicuramente un lapsus, dato dalla fretta di rispondere; come sottolineato anche dal conduttore, in momenti del genere può capitare di associare situazioni diverse. “Era Giuseppe Garibaldi, capita di sbagliare. Non ti preoccupare, è capitato molto di peggio, credimi. Lo so, quando si sta qua, dentro la mente si fa un po’ in confusione a volte le parole di Liorni per rincuorare la sua concorrente.