Gestire il senso di impotenza: come uscire da un mindset paralizzante (mental coach)

0
28

Alle volte può capitarti nella vita di sentirti completamente impotente.

Si tratta di una situazione realmente paralizzante, ma ciò che c’è di paralizzante in quella situazione è proprio il modo in cui tu la vivi.

Pixabay

Il bello di questa rubrica è che è una rubrica interattiva e possiamo sempre entrare in contatto grazie alle email che mi inviate all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org.

Sensazioni paralizzanti

Spesso mi scrivete proprio di essere completamente paralizzati, di non avere le risorse per andare avanti in una determinata situazione.

Pixabay

Sentirsi impotenti e sentirsi schiacciati in un angolo è una cosa che nella vita capita più spesso di quanto si possa immaginare. Sentirsi del tutto privi di risorse e paralizzati è una sensazione veramente terribile. Eppure la nostra mente ha sempre le risorse interiori per riuscire a venire fuori da questi problemi.

Uscire dalla paralisi del circolo vizioso mentale

Con ciò qui non si vuole negare che alle volte i problemi e le sfide della vita siano veramente pesantissimi, tuttavia la nostra mente è dotata di risorse molto superiori rispetto a quelle che noi crediamo. Mi fa sempre piacere citare l’esempio dell’effetto placebo. Innumerevoli volte è stato scientificamente dimostrato come persone convinte di assumere farmaci (ma che in realtà non stavano assumendo un bel niente) avessero proprio gli effetti fisiologici che quei farmaci ci avrebbero dovuto produrre. Loro non stavano assumendo farmaci contro il mal di pancia eppure il mal di pancia a loro passava davvero.

Capire di avere tante risorse

Con questo esempio voglio dire che quando siamo convinti di non avere risorse ci paralizziamo davvero. Ma quando ci rendiamo conto che invece attraverso la nostra convinzione, la nostra mente riesce a mettere in campo veramente delle risorse potenti, ecco che quelle risorse arrivano. Innanzitutto è fondamentale non identificarsi col momento presente. Anche se la tua vita è arrivata ad una situazione veramente brutta e paralizzante, quella situazione non si identifica con te o con la tua intera vita. Si tratta di un momento che per quanto terribile non definisce chi sei e non definisce tutta la tua esistenza. Il secondo passo è sicuramente quello di spegnere tutti quei loop mentali che ti impediscono di vedere i lati positivi della situazione nella quale ti trovi e soprattutto le vie d’uscita. Molto spesso infatti la sofferenza arriva ad essere paralizzante ed è un vero e proprio cane che si morde la coda. Se vuoi scoprire concretamente come fare a mettere in campo le tue migliori risorse o se hai qualsiasi tipo di curiosità puoi sempre scrivere all’indirizzo salvatore.dimaggio@leggilo.org