Soldi sul conto corrente? Non conviene farlo, ecco perchè

0
33
Fonti ed evidenze: proiezionidiborsa.it

A causa del caro vita di questo ultimo periodo e della mancanza di soldi sul conto corrente, accade che se prima della crisi i soldi non bastavano mai, oggi è semplicemente peggio, dato che la vita diventa sempre più costosa.

Si parla del conto corrente che per molti è una vera e propria fonte d’investimento, ma vi sono anche dei fattori di rischio da considerare per chi ha un conto in banca. Nello specifico vi sono tre motivi per non lasciare soldi sul conto corrente oltre al necessario, dato che si tratta di un rischio per le nostre tasche.

Soldi sul conto corrente_ Non conviene farlo, ecco perchè
Soldi sul conto corrente, Non conviene farlo, ecco perché
(pixabay.com)

Cosa accade quindi quando abbiamo un conto corrente? La banca che lo custodisce offre servizi di pagamento come l’accredito stipendio o pensione, la domiciliazione utenze, i bonifici, ma anche strumenti utili come gli assegni, la carta di credito e di debito. Non dobbiamo dimenticare però che possedere un conto corrente è un pessimo strumento d’investimento e scopriamo il motivo.

Avere in giacenza i soldi sul conto corrente

Innanzitutto vi sono delle spese vive e quelle subite indirettamente, a cui si aggiunge l’imposta di bollo di 34,20 euro annui, per i conti bancari intestati alle persone fisiche, quando la giacenza è superiore a 5mila euro. Sappiamo tutti oramai che un grande flagello di questo periodo è l’inflazione, e chi risparmia subisce un danno enorme in termini di potere d’acquisto. Vi è anche un altro rischio, ossia quando la banca fallisce. Si parte dagli azionisti, poi i titolari di altri titoli di capitale, i creditori subordinati, i creditori chirografari e i correntisti con più di 100mila euro sul c/c. A questo poi si aggiunge un altro rischio ossia il prelievo forzoso sul conto corrente, quando lo Stato ha un estremo bisogno di cassa. 

Quanti soldi dovremmo lasciare sul conto corrente
Quanti soldi dovremmo lasciare sul conto corrente?
(pixabay.com)

La domanda allora sorge spontanea. Quanti soldi dovremmo lasciare sul conto corrente? Innanzitutto oggi si assiste a un grande problema ossia che è difficile battere l’attuale inflazione e conservare invariato il potere d’acquisto. Dobbiamo pensare che una sana pianificazione finanziaria ci darebbe la possibilità di proteggere i risparmi e portare avanti dei sogni che si hanno nel cassetto ossia, percepire una buona pensione, acquistare casa e pensare al proprio futuro in tutta serenità.