Piero Angela: sai in cosa aveva investito? Un genio!

0
52

Oltre a grande presentatore, giornalista e divulgatore scientifico, Piero Angela è stato un ottimo investitore. Ecco in cosa aveva investito

La scomparsa di Piero Angela ci ha lasciato tutti sgomenti e dispiaciuta per la perdita di un grandissimo uomo e un eccellente professionista. La sua immensa cultura, unita alla passione per la scoperta e la divulgazione, hanno fatto di lui un gigante della televisione italiana, rendendolo indimenticabile da parte di tutti.

(Ansa)

Iconiche le sue presentazioni del programma di divulgazione scientifica per eccellenza “Super Quark”, che lo hanno reso celebre per la sua bravura nello spiegare concetti complessi a ad un pubblico non preparato. Ma oltre ad essere un grande presentatore, giornalista e divulgatore scientifico, Piero Angela è stato un ottimo investitore. Ecco in cosa aveva investito.

Ecco in cosa aveva investito Piero Angela

Piero Angela è stato certamente tra i personaggi televisivi della nostra storia. Caratterizzato da calma, pacatezza e grande genialità, il conduttore si è distinto anche nel mondo degli affari. Sì perché il padre di Alberto Angela, altra grandissima figura di spicco della televisione italiana, aveva deciso di investire sul mattone, realizzando tre piccole società con suo figlio, Cristina e sua moglie Margherita Pastore. Grazie all’investimento, le società sono proprietarie di un locale affittato da una banca a Milano, di un ufficio a Venezia e di due negozi a Roma.

Le tre società sono la Lares, la Campi e la Alcripieri e hanno tutte un fatturato niente male. Le prime due società, infatti, hanno registrato un fatturato di circa 200mila euro per ognuna. Inoltre, l’utile complessivo è stato di circa 100mila euro. Nel caso della Campi (nel cui patrimonio vi sono alcuni immobili a Venezia) il fatturato è stato di circa 18mila euro e ha registrato una perdita di circa 8mila euro.

(Ansa)

Si tratta, come si può vedere, di investimenti accorti e oculati, com’era nello stile del grande Piero Angela, che hanno dimostrato grande accortezza e lungimiranza di certo non scontata. Il noto giornalista, infatti, sarà di certo il simbolo della cultura e del sapere, ma anche della capacità di comunicare, con pacatezza e gentilezza, senza alcuna altezzosità o senso di superiorità. Passerà di certo alla storia come uno dei migliori che, in fondo, è stato come tutti noi.