C’è troppo vento in spiaggia, una donna muore trafitta da un ombrellone

0
222
Fonti ed evidenze: FanPage, Libero

Si stronca così la vita della 63enne Tanny Perreault, mentre si trovava su una spiaggia di Garden City, in South Carolina. Un forte vento si alza e in pochi secondi la donna è rimasta impalata da un’ombrellone.

La tragedia si è compiuta in pochi attimi. Inutili sono stati i richiami di chi era con lei in quell’infausto mercoledì 10 agosto. Un ombrellone si stacca da terra a causa del forte vento, e prima che chiunque possa prestare aiuto, Tanny Perreault, 63 anni, muore sotto gli occhi dell’amiche che era con lei al mare.

Doveva essere una normale giornata in spiaggia nella città di Garden City, in South Carolina. Tanny Perreault, la sua amica di sempre, Shelly White, entrambe della città di Surfside Beach, South Carolina, erano andare a Garden City per godersi un po’ di mare, quando si è consumata la tragedia. Alle ore 12:40, il forte vento che da qualche tempo si era alzato sulla spiaggia si è intensificato tanto da sradicare uno degli ombrelloni. Prima che chiunque potesse intervenire era già troppo tardi.

Tanny Perreault è rimasta trafitta dall’ombrellone sradicato e trasportato dal vento a gran velocità, che l’ha colpita in pieno petto. Immediati i soccorsi degli amici e l’intervento dei soccorritori, che hanno trasportato Tanny d’urgenza all’ospedale di Garden City. Dopo ore di attesa fuori dalla struttura, gli amici di Tanny hanno ricevuto notizia del decesso della donna a causa delle lesioni riportate. Shelly White ha dichiarato che sono tutti disperati per la scomparsa di Tanny, e che cose del genere non dovrebbero mai capitare. Chi la conosceva porterà sempre un bel ricordo di Tanny Perreault, una donna dalla condotta impeccabile.

La vicenda di Tanny è, purtroppo, solo l’ultima delle molte tragedie simili che accadono ogni anno negli Stati Uniti. Secondo lo U.S. Consumer Product Safety Commission, tra il 2010 e il 2018 si sono verificati 2.800 casi di persone infortunate, ferite, o, come nel caso di Tanny Perreault, uccise in incidenti che coinvolgono gli ombrelloni da spiaggia. Si tratta di un problema piuttosto diffuso su cui le autorità americane stanno indagando approfonditamente. Proprio su questo tema si sono espressi due senatori della Virginia, Tim Kaine e Mark Warner, che hanno chiesto delle norme per aumentare la sicurezza sulle spiagge.