Mauro ed Adriana, cambiano sesso entrambi: ora le nozze. E vogliono un bambino

0
162

Un lungo e complesso percorso di una coppia che è riuscito a raggiungere un lieto fine. La storia di Maura ed Emanuele racconta ti pazienza e perseveranza e porta come risultato il futuro matrimonio della prima coppia italiana in cui entrambi hanno cambiato sesso.

La coppia ha dovuto affrontare un lungo e complesso processo burocratico per vedersi riconosciuto il cambio di documenti dopo la transizione. Entrambi, persone transgender, sono una coppia da 3 anni. Ora, riconosciuti dallo Stato con le identità che sentono più giuste e con nuovi documenti, potranno concentrarsi sulla propria vita insieme.

Foto ANSA Autore: Gianluigi Basilietti

Maura Nardi, 41 anni, è nata Mauro, a Recanati, in provincia di Macerata, lavora come centralinista presso il Comune di Recanati ed è una delle voci storiche della radio locale.  Emanuele Loati, 34 anni, è nato come Adriana e viene dalla Romania, cresciuto a Lanciano in Abruzzo, lavora come aiuto cuoco in una casa di riposo. Si sono conosciuti su Facebook, tramite un gruppo di incontro per persone in fase di transizione di sesso, e oggi sono una coppia residente a Recanati, prossimi alle nozze.

Maura ha cominciato la sua transizione nel 2016, mentre Emanuele nel 2011. Pochi giorni fa sono stati riconosciuti ad entrambi i nuovi documenti con cui lo Stato prende atto del loro cambio di sesso. Il percorso è stato molto lungo e a tratti frustrante, rivela Maura Nardi in un’intervista, in particolare il percorso in tribunale, particolarmente lento e complicato da rinvii e l’intervento di un consulente tecnico che ha fatto lievitare sia i tempi che i costi del processo, tutti a carico di Maura. L’istanza è stata presentata a luglio 2019, ma non si è arrivati a niente fino a marzo 2022.

Foto ANSA Autore: Gianluigi Basilietti

In compenso, sia Maura che Emanuele hanno riservato parole di ringraziamento alle persone dell’ufficio Anagrafe di Recanati, che si sono dimostrati professionali e attenti durante il lungo processo. Cosa non scontata, sempre secondo le parole di Maura, specialmente se è la prima volta che si lavora a un cambio di documenti per persone che hanno effettuato la transizione di sesso. Maura non vede dall’età di 19 per una malattia alla retina «E’ stato molto più facile convivere con la cecità che con l’incongruenza di genere. Se da un giorno all’altro non vedi più in qualche modo puoi riorganizzare la tua vita ed è quello che ho fatto. È dura ma ci sono grandi possibilità. Con l’identità di genere non puoi scendere a patti ed esiste un solo modo che si chiama transizione» ha detto a Radio Erre la radio con cui collabora.

A seguito del lungo percorso, la coppia ha dichiarato di voler festeggiare la fine di questo viaggio convolando a nozze. Il sindaco di Recanati, Antonio Bravi, si è detto disponibile a celebrare il matrimonio, cosicché Maura ed Emanuele diventeranno la prima coppia sposata di persone trans in Italia. I futuri sposi sta anche pensando, qualora ci fosse la possibilità, di adottare un bambino.