Camminata: bastano 2 minuti dopo pranzo per effetti bomba

0
42
Fonti ed evidenze: Springer Link; GreenMe

Forse non eri a conoscenza del fatto che bastano 2 minuti di camminata dopo pranzo per ammirare effetti bomba sul tuo fisico. Ecco perché

Fare attività fisica è molto importante per rimanere in salute e fare in modo che il tuo organismo sia attivo e risponda bene alle varie esigenze che potremmo avere durante la giornata. Pensare al proprio corpo, infatti, vuol dire anche fare movimento ed evitare, quando è possibile, di rimanere in casa e non fare alcuno sforzo.

(PxHere)

Oltre all’alimentazione, infatti, l’attività fisica ricopre un ruolo fondamentale anche nell’intenzione di perdere peso. Questi due fattori (alimentazione e attività motoria) possono spesso andare di pari passo ed essere calibrati per raggiungere i propri obiettivi. Forse non eri a conoscenza, infatti, del fatto che bastano 2 minuti di camminata dopo pranzo per ammirare effetti bomba sul tuo fisico. Ecco perché.

Ecco come ammirare effetti bomba sul tuo fisico dopo 2 minuti di camminata

Non tutti sono a conoscenza del fatto che camminare dopo aver mangiato può avere effetti straordinariamente benefici per la persona. Oltre ad aiutare la mente, infatti, fare 2 minuti di camminata dopo pranzo o cena aiuta il nostro apparato digerente a fare il suo lavoro al meglio.

Secondo alcuni ricercatori, infatti, fare una camminata circa 15 minuti dopo aver finito il proprio pasto è utile per abbassare la glicemia, ma non solo. Effetti benefici sono stati registrati anche sul fronte delle complicazioni di patologie come il diabete di tipo 2. La cosa sorprendente, inoltre, è che anche pochi minuti di camminata possono risultare efficaci.

(Pexels)

La ricerca è stata pubblicata su Sports Medicine e gli scienziati si sono occupati di esaminare alcuni studi che mettono a confronto gli effetti dello stare seduti con quelli correlati al camminare o al stare in piedi. I risultati hanno suggerito che camminare dopo aver fatto un pasto, anche solo per cinque o due minuti, è efficace per diminuire la glicemia.

I partecipanti allo studio, dopo aver effettuato una breve camminata, hanno rilevato un aumento di livelli di zucchero e una diminuzione più graduale. Inoltre, il semplice stare in piedi sembra essere molto di aiuti per ridurre la glicemia, meno però della camminata. Quest’ultimo caso è spiegabile in quanto la camminata richiede un impegno muscolare maggiore rispetto allo stare in piedi e dunque un consumo maggiore di glucosio in eccesso.