Spesa: i prodotti da non comprare ed il motivo

0
52

Ecco quali sono i prodotti da non comprare quando andiamo a fare la spesa al supermercato. In questo articolo ti spieghiamo il motivo

Il momento della spesa è tra quelli più importanti nella giornata. Oltre a scegliere ciò che mangeremo nelle prossime ore, fare acquisti è determinate anche per quelle che sono le nostre finanze. Spesso lo diamo per scontato, ma le compere al supermercato e nei negozi vari rappresentano una delle maggiori spese durante il mese.

(PxHere)

Dunque, fare attenzione ed evitare di acquistare prodotti e servizi in maniera compulsiva può fare bene sia alla nostra salute che al nostro portafogli. Avere un occhio accorto può infatti essere determinante, ecco, quindi, quali sono i prodotti da non comprare quando andiamo a fare la spesa al supermercato. In questo articolo ti spieghiamo il motivo.

Ecco i prodotti da non comprare al supermercato

Esistono prodotti che, a causa dei rincari dovuti alla guerra in Ucraina e alle varie tensioni internazionali, possono rappresentare un costo esoso. È importante, infatti, risparmiare evitando di acquistare prodotti che, seppur necessari per molti scopi, non sono fondamentali.

Tra questi vi è certamente l’olio di semi di girasole, il quale ha visto aumentare il suo prezzo di circa il 41%. Ma non solo, aumenti anche per quanto riguarda la pasta di semola (+30%), l’olio di oliva (+33%) e il riso (+20%).

Tra i prodotti che hanno visto aumentare vertiginosamente il proprio prezzo (con conseguente svuotamento del nostro portafogli) ci sono anche i prodotti in scatola. Tra questi, ricordiamo il tonno all’olio di oliva, i legumi e la passata di pomodoro. Ma ci sono stati rincari anche per quanto riguarda il prosciutto e la mozzarella.

ANSA/LUCA ZENNARO

Dunque, fare la spesa al supermercato oggi richiede fare particolare attenzione a quello che si acquista, in ottica di risparmio. Tuttavia, ci sono prodotti che, nonostante la crisi, stanno registrando una lieve diminuzione nel loro prezzo. Tra questi troviamo il pollo, il cui prezzo è sceso di circa il 2,7% e la carne di suino, che ha registrato un -1,9%.

Dunque, il consiglio prima di andare a fare la spesa è quello di realizzare una lista di prodotti da acquistare, tenendo presente quali sono quelli che stanno registrando i maggiori rincari. Fare attenzione, inoltre, a non acquistare prodotti inutili, tenendo sempre a mente ciò che serve davvero.