Pressione: ecco i cibi che ci aiutano veramente

0
19
Fonti ed evidenze: European Healt Journal, GreenMe

Ecco quali sono i cibi che possono davvero aiutarti se sei una persona che soffre di pressone alta. Alcuni consigli per l’alimentazione

Fare attenzione al proprio corpo e prendersi cura dell’organismo è importantissimo per rimanere in salute ed evitare problemi con il passare dell’età. La nostra salute, infatti, passa soprattutto da come ci comportiamo e da come e quanto tuteliamo il nostro corpo, soprattutto se siamo inclini ad alcuni problemi di salute.

(RawPixel)

Non è affatto raro, infatti, soffrire di pressione alta. Si tratta, infatti, di uno dei problemi di salute più diffusi in assoluto tra la popolazione e tra i più conosciuti. Proprio per questo, è utile conoscere quali cibi possono davvero aiutarti se sei una persona che soffre di pressione alta. Ecco alcuni consigli per l’alimentazione.

Ecco quali cibi ti possono aiutare a ridurre la pressione alta

Tra i nutrienti che ci aiutano maggiormente a combattere il problema della pressione alta vi è certamente il potassio. Si tratta, infatti, di un elemento che ci aiuta a ridurre la pressione e, se presente nelle quantità consigliate dai medici, contribuisce a ridurre il rischio di andare in contro ad attacchi di cuore.

Secondo alcune ricerche, infatti, un’alimentazione che comprende quantità elevate (sempre secondo i consigli) di potassio può ridurre il rischio di pressione alta e migliorare la salute del proprio cuore. È importantissimo, quindi, l’integrazione nella nostra dieta di Sali minerali, come, appunto, il potassio, ma anche sodio e magnesio.

È importantissimo sapere che si può facilmente integrare questo prezioso sale minerale conducendo un’alimentazione sana ed equilibrata. Ecco, quindi, quali cibi ti possono aiutare a ridurre la pressione alta e ad integrare potassio.

(Pixabay)

Tra i cibi più utili da tenere in considerazione con l’obiettivo di integrare potassio e tenere a bada l’alta pressione vi sono quelli ricchi di Sali minerali. Tra questi abbiamo i kiwi, i ribes, gli spinaci (molto ricchi di vitamina K, sodio, magnesio e ovviamente ferro), l’avocado e le patate dolci.

Secondo uno studio pubblicato sull’European Heart Journal, sono state trovate delle evidenze che dimostrano l’utilità del potassio nella riduzione degli infarti. I ricercatori hanno condotti esperimenti su un campione di circa 25.000 persone tra i 40 e i 79 anni, osservati per circa 20 anni.

I risultati hanno dimostrato che dei buoni livelli di potassio sono in grado di ridurre la pressione arteriosa nelle donne. Per quanto riguarda gli uomini, invece, non si sono raggiunti gli stessi, incoraggianti, risultati.