Notte calda? Risolvi così senza il condizionatore

0
19

Se la notte fa troppo caldo e non riesci a dormire serenamente, ti suggeriamo alcuni metodi che ti permetteranno di risolvere senza il condizionatore

L’estate è arrivata in maniera decisa e sembra non mollare la presa sul nostro Paese. Il mese di luglio, infatti, è stato uno dei più caldi in assoluto dagli anni ’50 e le temperature record fatte registrare in questi giorni non sembrano volersi abbassare. La nostra vita quotidiana, quindi, è molto influenzata dal gran caldo e potrebbero esserci risvolti negativi anche per il nostro sonno.

Nelle ultime settimane, infatti, sono arrivate le tanto temute notti tropicali, ovvero quel fenomeno in cui nelle ore notturne la temperatura non scende sotto i 20°. Si tratta, infatti, di un vero e proprio nemico per il nostro riposo. Tuttavia, se la notte fa troppo caldo e non riesci a dormire serenamente, ti suggeriamo alcuni metodi che ti permetteranno di risolvere senza il condizionatore.

Ecco come risolvere il problema delle notti troppo calde senza il condizionatore

Il caldo afoso non accenna a diminuire e le nostre giornate sono condizionate di conseguenza. Temperature costantemente sopra i 30/35°, infatti, possono alterare il nostro umore, aumentando i livelli di stress a causa del caldo pressante. Una situazione simile si può registrare anche nelle ore notturne, a causa del fenomeno delle notti tropicali.

Dormire con temperature che, nemmeno durante la notte, scendono sotto i 20° risulta spesso essere particolarmente difficile. C’è chi si affida ai classici elettrodomestici ma, per via dell’aumento dei prezzi in bolletta è meglio trovare soluzioni che risolvano il problema delle notti troppo calde senza utilizzare il condizionatore.

Il consiglio è quello di utilizzare tende molto chiare, realizzate con un tessuto leggero. In questo modo, permetterete di far circolare aria fresca all’interno della vostra casa, magari bagnando leggermente l’estremità inferiore delle tende con acqua particolarmente fredda.

(PxHere)

Inoltre, è importante sfruttare le correnti d’aria che si manifestano durante le prime ore del giorno. Dunque, procedente spalancando le finestre, in modo da far circolare l’aria in casa e far abbassare le temperature. Aprite anche le ante di armadi, mobili e dispense, in quanto queste sono in grado di accumulare calore.

Evitate, inoltre, l’uso non necessario di tv, computer, luci tradizionali (magari sostituitele con lampadine a LED) e, ovviamente, il forno. Durante la notte, utilizzate lenzuola e indumenti freschi (di raso o di cotone). Se pulito, inserite il cuscino nel freezer qualche ora prima di andare a dormire, mentre durante il vostro riposo potete provare a poggiare i piedi su un cuscino, in modo da mantenere le gambe sollevate ed evitare gonfiori e infiammazioni correlate al caldo.