Covid: i sintomi notturni che continuano anche dopo la negatività

0
21
Fonti ed evidenze: greenme.it

Esiste un particolare sintomo della variante Omicron 5, che avviene di notte e che rimane anche dopo la guarigione. Entriamo nel dettaglio per comprendere meglio di cosa si tratta e come riconoscerlo.

Sappiamo che la variante Omicron 5 si sta diffondendo con un numero sempre crescente e nuovi positivi sono sempre in aumento, per fortuna questa variante è meno letale delle altre varianti, ma dobbiamo comunque prestare attenzione e proteggerci sia con la campagna vaccinale ma anche con le continue protezioni.

Covid_ i sintomi notturni che continuano anche dopo la negatività
Covid, i sintomi notturni che continuano anche dopo la negatività
(pixabay.com)

Sicuramente la nuova variante è più contagiosa delle precedenti e i sintomi sono molto simili a quelli di una normale influenza, ossia ci sono delle  manifestazioni molto comuni come tosse, mal di gola, cefalea, dolori articolari, febbre. Ma non tutti sanno che si è aggiunto un nuovo sintomo notturno e la cosa importante è che appare anche dopo che il paziente si è ormai negativizzato.

I sintomi

Il sintomo di cui stiamo parlando che si manifesta quando dormiamo è quello della sudorazione notturna dovuto alla reazione del nostro sistema immunitario che prova a difendersi essendo già entrato in contatto con il virus. Un modo da parte del nostro corpo di combattere e di reagire. A questo punto gli studiosi e ricercatori si espongono a proposito della campagna vaccinale, i vaccini infatti devono essere rimessi in campo ma ovviamente con una  “versione aggiornata”  per cercare proprio di proteggere la popolazione dalle nuove varianti e fare in modo di ostacolare il dilagare dei contagi con conseguente aumento della positività.

sudorazione notturna dovuto alla reazione del nostro sistema immunitario
sudorazione notturna dovuto alla reazione del nostro sistema immunitario
(pixabay.com)

Cosa avverrà in autunno? Subito dopo l’estate e quindi nei mesi della ripresa i sieri vaccinali, che sono stati prodotti nei mesi passati per ostacolare la prima forma del covid, ovvero quei vaccini prodotti da Pfizer e Moderna, si elaboreranno con un nuovo vaccino specifico per affrontare la variante Omicron così contagiosa e da non sottovalutare. Quello che i medici consigliano assolutamente è di vaccinarsi e soprattutto di non sottovalutare la terza dose che deve essere assolutamente completata per una efficace protezione. Il vaccino fa in modo che non ci si ammala in forma grave e crea quelle barriere che aiutano a ostacolare il dilagare del virus.