Strofinacci: lo sai che sono pieni di batteri? Ecco cosa fare

Strofinacci, lo sai che sono pieni di batteri? Ecco cosa fare per risolvere questo problema, bisogna fare molta attenzione.

Presentissimi nelle nostre cucine, gli strofinacci ci servono per asciugare i piatti, pulire la cucina e delle volte anche come rapida tovaglia per colazioni, spuntini o pasti al volo.

strofinacci batteri
(Foto: Pixabay).

Ciò che forse non sapevi però è che, così come le spugnette per lavare i piatti, anche gli strofinacci sono un luogo di accumulo di tantissimi batteri; ecco i consigli per risolvere questo problema.

Strofinacci, lo sai che sono pieni di batteri? Ecco cosa fare

Essendo usati quotidianamente in cucina, gli strofinacci oltre a sporcarsi molto facilmente diventano prestissimo un accumulo di germi batteri, portati proprio dai residui di cibo, dalle macchie e dall’umidità.

Per mantenere l’igiene in cucina è dunque importante pulirli al meglio, non soltanto per una questione estetica ma soprattutto per una questione di pulizia, evitando proliferazioni indesiderate di batteri.

Diventa dunque importantissimo lavare costantemente gli strofinacci; più se ne hanno a disposizione e meglio è per la pulizia, anche perché comunque possono essere creati anche col fai-da-te, ad esempio tagliando in vari pezzi una vecchia tovaglia che non vi piace più o vi appare troppo rovinata per presentarla agli ospiti. Anche quelli appena acquistati andrebbero lavati subito, perché potrebbero essere già portatori di batteri.

Una lavati, a mano o in lavatrice, è bene anche effettuare un ultimo risciacquo che ci assicuri la totale eliminazione dei batteri; un trucco che possiamo utilizzare, come riporta rimediicasa.com, è quello di mettere per tempi brevi il panno ancora umido nel forno a microonde.

strofinacci batteri
I consigli per igienizzare al meglio gli strofinacci (Foto: Pixabay).

Quanto al lavaggio, è consigliato effettuarli giornalieri, utilizzando temperature alte da 60° in su, oppure acqua calda per il lavaggio a mano; gli strofinacci (come del resto tutto il bucato) vanno poi stesi subito, per evitare un’altra proliferazione di germi e batteri.

Infine, per una pulizia completa a 360°, possiamo utilizzare uno smacchiatore lasciandolo agire per qualche minuto prima del lavaggio degli strofinacci stessi; con queste piccole accortezze, evitiamo di rendere il panno un luogo di accumulo di germi e batteri.