Brindisi, bimbo di 6 anni avvelenato dal detersivo. La madre si butta dal balcone

0
544
Fonti ed evidenze: Repubblica, Fanpage

Doppia tragedia familiare a Brindisi: un bambino avvelenato dal detersivo e la madre che si è lanciata dal balcone. Non è ancora chiara la dinamica dei fatti.

Dopo aver visto il figlio di 6 anni ingurgitare del detersivo, una donna di 41 anni ha tentato il suicidio gettandosi dal balcone dell’abitazione di famiglia. La dinamica dei fatti resta ancora avvolta nel mistero, i nodi da sciogliere su questa doppia tragedia restano moltissimi. Il dramma si è svolto a Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi.

Ansa/Matteo Corner/archivio

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che hanno assistito al tentativo di suicidio della mamma 41enne. Le Forze dell’Ordine hanno fatto irruzione in casa per effettuare alcuni rilievi e hanno visto il bambino riverso su un divano. Parrebbe essere un tentato omicidio-suicidio in piena regola ma gli inquirenti hanno, invece, escluso questa ipotesi. Dalle prime ricostruzioni – basate sulla versione dei fatti della 41enne – la donna avrebbe tentato di togliersi la vita dopo aver visto il figlio bere il detersivo. Resta da capire sia perché il bambino avesse ingerito il detersivo sia perché la madre, invece di gettarsi dal balcone, non abbia subito chiamato un’ambulanza. La donna ha spiegato ai Carabinieri di essere stata presa dal panico in quel momento a causa della disperazione per il gesto del piccolo.

Fortunatamente sia il bambino sia la madre sono sopravvissuti: sono stati soccorsi tempestivamente e non sono in pericolo di vita. Si trovano entrambi ricoverati all’ospedale Antonio Perrino di Brindisi. Il bimbo ha riportato ustioni alla bocca mentre la donna non ha riportato ferite gravi. Per il momento, pertanto, pare essere stata smentita del tutto l’ipotesi di un tentato omicidio- suicidio da parte della mamma 41enne. I Carabinieri che stavano indagando sul caso hanno ricostruito i fatti grazie alla versione fornita dalla donna e ad alcune testimonianze di vicini e familiari. La giovane mamma e suo figlio saranno dimessi nei prossimi giorni dopo aver ricevuto tutte le cure del caso. Purtroppo non sono rari i casi in cui una madre uccide il proprio bambino o bambina. Tra i casi più scioccanti degli ultimi mesi, primeggia certamente quello della piccola Elena, uccisa dalla madre Martina per vendicarsi dell’ex che l’aveva lasciata e stava con un’altra.