Pancia gonfia addio! Bastano 3 foglie di alloro

0
22
Fonti ed evidenze: Rimedi di Casa

Soffri spesso di pancia gonfia? Esiste un rimedio infallibile a base di foglie di alloro. Vediamo insieme tutti i dettagli.

La pancia gonfia rappresenta un fastidio molto comune, che spesso può arrecare disagi e addirittura dolore. Può avere diverse origini, spesso riconducibili a stress e cattiva alimentazione. In genere, in questi casi viene consigliato il consumo di tisane a base di finocchio, in modo da facilitare l’intestino e lo stomaco nella fase di digestione. Talvolta però, questo non basta.

Foglie di alloro - rimedio pancia gonfia (Pexels)
Foglie di alloro – rimedio pancia gonfia (Pexels)

Occorre infatti consumare un infuso che non solo faciliti lo smaltimento degli alimenti, ma che distenda anche i muscoli e le pareti intestinali in modo da favorire le normali condizioni dell’addome. A questo proposito, vi consigliamo un infuso a base di foglie di alloro. Vediamo insieme tutti i dettagli.

Pancia gonfia? Prova la tisana a base di foglie di alloro

La preparazione per la tisana a base di foglie di alloro è molto semplice. Prima di tutto, vi serviranno 500ml di acqua, succo di limone ed infine tre foglie di alloro fresco secco. Riempite quindi un pentolino con gli ingredienti menzionati e posizionatelo sul fuoco; accendete la fiamma ed aspettate che raggiunga il punto di ebollizione; dopodiché lasciate in infusione per qualche minuto, filtrate la soluzione e consumatela a stomaco vuoto.

Tisana, foglie di alloro (Green Me)
Tisana, foglie di alloro (Green Me)

Eppure, non è finita qui: il medesimo procedimento può essere utilizzato anche per realizzare una miscela in grado di eliminare i cattivi odori della cucina. Capita spesso infatti di preparare pietanze dal profumo particolarmente forte (come broccoli o pesce ad esempio). In questi casi, potete realizzare l’infuso e – una volta raggiunto il punto di ebollizione – abbassare la fiamma, in modo che il vapore emanato possa neutralizzare gli odori fastidiosi dei vostri pranzi e delle vostre cene. Niente di più semplice!

Infine, se desiderate dare un tocco di aroma in più all’olio extravergine di oliva, seguite il seguente procedimento: prendete un contenitore ed inseritevi uno spicchio d’aglio, 4 foglie di alloro fresco e secco, rosmarino, salvia e ovviamente olio d’oliva. A questo punto, sigillate il barattolo e lasciate riposare il tutto per tre giorni. Passato il tempo previsto, filtrate l’olio in un contenitore apposito e il gioco è fatto!