Sonno: ti svegli sempre a quest’ora? Hai un problema

0
50
Fonti ed evidenze: Green me

La mancanza di sonno può presentarsi in diversi modi, alcuni ad esempio si svegliano sempre alla stessa ora. Ecco da cosa deriva.

L’insonnia è un problema molto comune, proprio perché i ritmi sonno-sveglia sono particolarmente suscettibili a qualsiasi malessere fisico o mentale presentato dall’organismo. Per questo motivo, nel momento in cui si presenta, è difficile associare tale disturbo ad un’unica causa, pertanto è altrettanto complicato porvi rimedio.

Sonno - Ti svegli sempre alla stessa ora? (Pexels)
Sonno – Ti svegli sempre alla stessa ora? (Pexels)

Tuttavia, in Oriente esiste un metodo particolare, il quale contempla l’associazione delle ore del sonno al funzionamento di un determinato organo. Di conseguenza, la medicina cinese crede fermamente che – nell’eventualità in cui la mancanza di sonno si presenti sempre alla stessa ora – è possibile che questo sia riconducibile ad un malessere dell’organo corrispondente. Approfondiamo insieme l’argomento nel prossimo paragrafo.

Sonno: ti svegli sempre alla stessa ora? Ecco perché

Secondo la medicina cinese, il nostro corpo emana un’energia – definita ‘Chi’ – la quale si trasferisce singolarmente negli organi per favorirne il funzionamento e la rigenerazione durante le varie ore del giorno e della notte. Parliamo nella sostanza di un vero e proprio orologio biologico fisso ed equivalente per tutti gli esseri umani.

Ad esempio, alle 8 del mattino il Chi fluisce verso lo stomaco, alle 12.00 avvolge il cuore e alle 18.00 rigenera i reni – segue poi tutto il suo percorso fino a toccare ogni organo del nostro corpo. In particolare, dalle 5 alle 7 del mattino il Chi si trasferisce nell’intestino crasso, di conseguenza – secondo la medicina cinese – svegliarsi sempre in questa fascia oraria potrebbe derivare da un malessere dell’organo corrispondente.

Insonnia (Pexels)
Insonnia (Pexels)

Gli esperti orientali pertanto consigliano di occuparsi del benessere dell’intestino se questo dovesse provocare un’alterazione dei ritmi-sonno sveglia. E’ possibile ad esempio bere un po’ d’acqua con qualche goccia di limone per purificarlo, ma anche distenere i muscoli con stretching e un bagno caldo. Si tratta di una pratica molto interessante che consente di focalizzare ed individuare il malessere, osservando esclusivamente l’andamento del sonno.

Del resto, gran parte della medicina orientale nasce dal connubio di scienza e sinergia con il proprio corpo, percepito come un tempio sacro di cui bisogna assolutamente prendersi cura. E’ opportuno verificare con il proprio medico di base se l’orario della sveglia corrisponde effettivamente ad un possibile organo malato.