Bollitore: come risparmiare, se non fai questa cosa è un problema

0
29

Il bollitore è diventato indispensabile per la realizzazione di alcune bevande. Ma come si può pulire da tutto il calcare? Scopriamolo insieme.

Il bollitore è diventato un accessorio della cucina di cui non si può più fare a meno, soprattutto durante l’inverno, in cui si preferiscono bere le bevande calde.

Ma, spesso, l’acqua che si utilizza è piena di calcare, che potrebbe dare un sapore un po’ diverso alle nostre bibite. Bisogna stare attenti, in quanto non cambia solo sapore, ma potrebbe anche danneggiare la nostra stoviglia.

Bollitore: come si può pulire da tutto il calcare?
Bollitore: come si può pulire da tutto il calcare? (Pixabay)

Nell’articolo di oggi si parlerà proprio di questo, ovvero come fare a pulire il bollitore da tutto il calcare che si è accumulato.

Come abbiamo già spiegato, è diventato indispensabile per tutti noi: oltre a preparare tè o tisane durante la stagione più fredda, è utile anche per cucinare in quanto riesce a far bollire molto rapidamente l’acqua.

Bollitore: come si può pulire da tutto il calcare?

Mettere sul gas una pentola d’acqua e aspettare che si riscaldi, costa molto di più che utilizzare un bollitore elettrico. Quindi, si dovrà stare attenti ad uno spreco di energia che si potrebbe avere legato al calcare, in quanto più ce ne è, più servirà energia per riscaldare l’acqua.

Per evitare di avere questi problemi è necessario fare una pulizia del bollitore e per fare ciò vi servirà dell’acqua e dell’acido citrico.

Quest’ultimo è un prodotto di cui non si può fare a meno durante le pulizie della casa. Ma dove si può comprare? E’ un prodotto facilmente reperibile sia in farmacia che in erboristeria. Ma si può trovare anche in tutti quei negozi di prodotti naturali, ma anche nei supermercati.

Quello che si dovrebbe fare è sciogliere alcuni cucchiai di acido citrico nell’acqua e poi si dovrà versare all’interno del bollitore che dovrà essere spento.

Bollitore: come si può pulire da tutto il calcare?
Se si usa regolarmente, si dovrà pulire almeno una volta al mese (Pixabay)

Si dovrà lasciare agire per tutta la notte: solo in seguito si dovrà risciacquare molto bene sotto l’acqua. Se ci sono incrostazioni più difficili da togliere si potrà utilizzare una spugnetta morbida che vi faciliterà il compito di pulire il bollitore, prima, ovviamente, di risciacquarlo.

Prima di riutilizzarlo, però, lo dovremmo far andare a vuoto, ovvero solo con dell’acqua: in questo modo si completerà la pulizia di questa stoviglia.

Se si utilizza regolarmente, il bollitore andrebbe pulito almeno una volta al mese.