Piante grasse in casa: questo lo devi sapere!

0
67

Se possiedi delle piante grasse in casa e vorresti informarti correttamente sulla loro cura, allora dovresti sapere questo

Avere delle piante grasse in casa risulta essere molto utile per il proprio benessere psicofisico, oltre ad essere un ottimo allenamento per il nostro pollice verde. Proprio per questo, è sempre più facile notare abitazioni in cui sono presenti questi splendidi vegetali.

È sempre più comune, infatti, avere a che fare con piante grasse, ormai divenute molto popolari anche nel nostro Paese. tuttavia, non tutti conoscono i metodi migliori per prendersi cura di questi bellissimi vegetali. Ecco, quindi, come prenderti cura delle piante grasse.

Ecco come prenderti cura delle piante grasse

Le piante grasse sono sempre più diffuse nelle nostre abitazioni. Questo perché, oltre ad essere meravigliose, sono piuttosto facili da curare. Tuttavia, spesso chi ne possiede una non sa bene da dove cominciare. Ecco, quindi, alcuni consigli su come prendersi cura delle piante grasse.

Nel mondo esistono circa 12.000 specie di piante grasse. Ce ne sono con o senza spine e molte che invece presentano fiori colorati. Si chiamano piante grasse perché possiedono una riserva di acqua nelle loro radici o foglie che, di fatto, le rendono più grasse.

Per prendersi cura correttamente delle tue piante grasse è importante prestare particolare attenzione al sole. Ci sono alcune tipologie di piante che hanno bisogno della luce diretta del sole, mentre altri richiedono luce indiretta.

Altro particolare elemento è quello dell’acqua. È infatti importante ricordare che le piante grasse non hanno bisogno di essere annaffiate frequentemente, dunque è importante non farle affogare. È possibile quindi annaffiare la pianta grassa solo una volta a settimana, massimo due;

Se le foglie della tua pianta appaiono bruciate, vuol dire che sono troppo esposte al sole. Potete quindi cambiare il base o spostare la pianta, in modo che non riceva la luce diretta del sole;

Anche il terreno che utilizzate per la vostra pianta è importantissimo. Ricorda che è importantissimo che il terriccio sia ricco di sostanze nutritive e vitamine. Dunque, procedi con la preparazione del substrato da giardino e mescolalo con la sabbia in un rapporto da 1 a 1. Nel caso potresti anche pensare di aggiungere dei fertilizzanti al terreno.