Brindisi, la giornata al mare finisce in tragedia: Giuseppe muore per salvare la figlie

0
94
Fonti ed evidenze: Adnkronos , Repubblica

Tragedia nel brindisino: una giornata di relax al mare si è conclusa nel peggiore dei modi e Giuseppe è morto a soli 47 anni.

Un classico sabato pomeriggio al mare con la famiglia si è concluso in tragedia per Giuseppe Saponaro 47enne di Bari. L’uomo non è più tornato a casa con la moglie e le sue due bambine.

Ansa/Adam Warzawa/Archivio

La famiglia sabato 18 giugno da Bari si era spostata in provincia di Brindisi  per trascorrere la giornata in spiaggia a Forcatella, tra Torre Canne e Savalletri. Poco dopo le 14 il vento maestrale ha cominciato a sferzare la costa e il mare si è agitato all’improvviso: le due figlie della coppia  in quel momento stavano facendo il bagno e non riuscivano più a tornare a riva a causa delle onde che impedivano loro di raggiungere la spiaggia. Giuseppe, non appena ha visto le sue due piccole in difficoltà, non ci ha pensato un momento e si è tuffato per andare a riprenderle e portarle in salvo. L’uomo, dopo aver nuotato a lungo è riuscito a metterle nelle condizioni di raggiungere il bagnasciuga ma lui è rimasto intrappolato dalla furia delle onde. Purtroppo nessuno è riuscito ad aiutarlo e il 47enne è morto annegato sotto gli occhi della moglie e delle due figlie.

Altri bagnanti, quando hanno visto che annaspava, si sono tuffati per aiutarlo. Ma quando l’hanno raggiunto era ormai troppo tardi, il 47enne era già morto. Nemmeno i sanitari del 118 hanno potuto fare nulla se non constatare il decesso dell’uomo.  Probabilmente il 47enne ha avuto un infarto a causa dello sforzo ed è annegato, forse aveva ingerito troppa acqua nuotando. Nella medesima giornata il forte vento ha messo in difficoltà anche altri bagnanti. A pochi chilometri da Forcatella anche un altro uomo ha rischiato di annegare. Stava facendo il bagno in località Rosa Marina e solo l’intervento di un bagnino ha evitato il peggio. Mentre pochi giorni prima in un’altra spiaggia, a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ad annegare è stata Vittoria Scarpa una bambina di appena 5 anni. La piccola era con la mamma e la sorellina più piccola quando in un momento di distrazione del genitore, si è tuffata in acqua. Dopo ore l’hanno ritrovata morta su una boa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui