Riso: i mille utilizzi che non immagini

0
17

Riso, i mille utilizzi che non immagini: ecco come usare quest’alimento nel caso non potessimo più cucinarlo.

Il riso è davvero molto consumato nel nostro paese, e non soltanto consumando ricette orientali (dove è praticamente uno degli alimenti base); a prescindere dalle varie qualità in commercio, spesso amiamo consumare pietanze col riso, che si tratti di minestre o di piatti freddi.

riso utilizzi
L’utilizzo del riso che forse non ti aspetti; ecco in cosa può essere davvero utile (foto: Pixabay).

In realtà però, il riso potrebbe avere degli altri utilizzi che prescindono dalla cucina; sapevi qual sono? Eccoli, forse non li immaginavi neanche, ma col riso che non possiamo più cucinare si può fare questo.

Riso, i mille utilizzi che non immagini: eccoli

Nel caso ci accorgessimo che il nostro riso è scaduto oppure, per una serie di altre ragioni, non può più essere consumato, allora come riporta il sito Rimedi in casa possiamo utilizzarlo per combattere l’umidità.

In molte case, specie in determinate zone, quello dell’umidità è un problema molto fastidioso, che può danneggiare pareti e mobili, portare cattivi odori e anche accentuare alcuni problemi respiratori.

Per contrastare l’umidità, il riso può però essere un grandissimo alleato; grazie alle sue particelle igroscopiche infatti, questo alimento è in grado di assorbire l’umidità presente nell’aria della casa.

In alternativa a tanti prodotti chimici dunque, possiamo procedere con questo rimedio tutto naturale, realizzando delle bustine (fatte di tessuto filtrante) da posizionare nei punti della casa maggiormente umidi.

Con circa mezza tazza di riso possiamo riempire una decina di bustine, da posizionare negli armadi o nelle librerie, o in qualsiasi altro angolo; in maniera molto pratica, anche insieme al sale, ci aiuterà a contrastare l’umidità.

riso utilizzi
Come utilizzare il riso per combattere l’umidità (foto: Pixabay).

In generale, per conservare bene il riso è necessario riporlo in un posto asciutto (come ad esempio la dispensa), possibilmente dentro ad  un contenitore dotato di chiusura ermetica.

Ci sono diversi segnali che ci fanno capire se il riso è andato a male o meno; in prmis l’odore, che nel caso sia sgradevole può essere un indizio, così come i chicchi non devono essere appiccicosi o umidi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui