Bonus 200 euro per i dipendenti? Cosa fare per averlo

0
19

Attenzione, il bonus una tantum di 200 euro per i lavoratori dipendenti non scatta in automatico. Ecco cosa bisogna fare per richiederlo. Scopriamo nel dettaglio tutte informazioni sull’argomento. 

Negli ultimi giorni non si fa altro che parlare del bonus di 200 euro stanziato dal Governo a tutti i lavoratori. Qualche ora fa è emersa la notizia ufficiale: per ottenerlo è necessario fare richiesta al proprio datore di lavoro tramite l’autocertificazione. Siete curiosi di scoprire come funziona? Vediamolo insieme.

Bonus 200 euro come ottenerlo
Bonus 200 euro. ecco come ottenerlo

Il 17 maggio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto legge n° 50, in cui si propone anche un erogazione di indennità una tantum per tutti i lavoratori dipendenti che percepiscono uno stipendio mensile non superiore a 2.692 euro lordi.

Da quanto è emerso, l’importo di 200 euro è stato fissato per ogni dipendente, inoltre per le modalità di erogazione, si legge che verrà versato direttamente dal proprio datore di lavoro all’interno della busta paga del mese di luglio.

Ma attenzione, per riuscire ad ottenere questo bonus è necessario inviare un autocertificazione. Scopriamo nel dettaglio dove trovarla e come funziona.

Bonus 200 euro: ecco come presentare l’autocertificazione

Come dicevamo, il bonus di 200 euro spetta a tutti i lavoratori dipendenti ed è erogabile una sola volta. Tuttavia per poterne beneficiare bisogna essere in possesso di diversi requisiti. I più importanti sono: non avere altre pensioni, non prendere il reddito di cittadinanza e garantire che il bonus venga erogato da un solo datore di lavoro.

Per fare domanda sarà necessario inoltrare al proprio datore di lavoro un’autocertificazione, in cui ci si avvale di non essere in possesso dei requisiti precedente citati e di non avere un reddito superiore ai 2.692 euro lordi al mese.

Bonus 200 euro come ottenerlo
Bonus 200 euro. ecco come ottenerlo

A fornirvi il modulo sarà lo stesso datore di lavoro su richiesta, in questo foglio dovrete scrivere i vostri dati anagrafici, con codice fiscale e nome del datore di lavoro. Come dicevamo, è necessario dimostrare la presenza di un reddito annuo inferiore ai 35.000 euro lordi.

In ogni modo, è il dipendete che deve muoversi per chiedere di avere il bonus di 200 euro, ora non vi resta che mandare l’autocertificazione al vostro datore di lavoro. Voi cosa ne pensate?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui