Formicolio alle mani? Potresti avere questo problema di salute

Non è affatto raro avvertire quel fastidioso formicolio alle mani, ma se questo dovesse presentarsi spesso a lungo potresti avere questo problema

Il nostro corpo è una vera e propria macchina, capace di mandarci segnali in ogni momento. È importante, quindi, saper interpretare questi segni e cercare di agire di conseguenza, in modo da prendersi cura del nostro corpo in maniera ottimale.

(Pixabay)

Uno dei segnali più diffusi in assoluto è certamente il formicolio alle mani. Si tratta di un fenomeno che si manifesta soprattutto nei momenti in cui abbiamo le braccia o le mani appoggiate sul letto, mentre il nostro corpo fa peso, tanto da bloccare il flusso sanguigno. Nonostante sia un segnale tutt’altro che preoccupante, se questo dovesse presentarsi a lungo potresti avere questo problema.

Continuo formicolio alle mani? Potresti avere questo problema?

Come abbiamo detto prima, ascoltare e saper interpretare i segnali che ci manda il nostro corpo è molto importante. Tuttavia, molte volte si tende a sottovalutare questi “messaggi” inviati dal nostro organismo, come quello del formicolio che, se prolungato, può essere sintomo di un particolare tipo di problema.

Stiamo parlando della sindrome del tunnel cubitale, una patologia causata dallo schiacciamento del nervo ulnare, all’altezza del gomito. Ci sono molti motivi per cui potrebbe insorgere questa particolare patologia, tra queste certamente un trauma, la postura scorretta, un esercizio praticato troppo intensamente, l’artrosi del gomito, ecc.

Uno dei primi segnali che preannunciano l’insorgere di questa particolare tipologia di problema è proprio il formicolio alle dita, ma non solo. Potrebbero essere segnali preoccupanti anche l’intorpidimento della mano e una sempre maggiore debolezza. Nel peggiore dei casi, questo potrebbe portare anche ad una limitazione dei movimenti.

(Wikimedia)

Possono contribuire all’insorgere e al peggioramento della situazione anche altri fattori. Tra questi, i più importanti è certamente la carenza di vitamine e minerali, la quale potrebbe portare a pesanti squilibri per la salute del nostro corpo.

Ovviamente, dopo aver registrato i primi sintomi, è sicuramente necessario rivolgersi al proprio medico di fiducia che sarà in grado di fornirvi i giusti consigli. Nel caso in cui si tratti dei primi sintomi, infatti, il medico potrebbe suggerire di cambiare alcune abitudini; se invece ci si trova nello stadio più avanzato ci potrebbe essere bisogno di un tutore.