Carolina, 21 anni, se ne va in pochi minuti: era un’allieva della Marina Militare

0
873
Fonti ed evidenze: Fanpage, Mattino

Una giovanissima allieva della Marina Militare si è spenta nel giro di pochi attimi. Carolina Citro aveva solo 21 anni e tanti sogni da realizzare.

Un’altra giovanissima se ne va lasciando famiglia, amici, affetti. Una ragazza poco più che adolescente si spegne mentre, davanti a sé, avrebbe avuto ancora tutta una vita. Dopo la 21enne di Reggio Emilia, Irene Montruccoli, morta dopo essere stata rimandata a casa dai medici per ben due volte, oggi ci lascia Carolina Citro, anche lei di 21 anni.

Carolina era originaria di Piano di Montoro, una frazione di Montoro, in provincia di Avellino. Era allieva della Marina Militare di Taranto. Lunedì 30 maggio è rimasta coinvolta in un tragico incidente avvenuto in Basilicata sulla Basentana. La ragazza stava viaggiando a bordo di una Fiat 500 quando all’altezza dello svincolo di Pisticci Scalo, si è scontrata con una Punto guidata da un 86enne. Anche quest’ultimo non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo essere arrivato in ospedale. Insieme a Carolina viaggiavano altri tre colleghi militari, rimasti feriti. La vittima è ricordata da tutti come una ragazza solare, allegra e con tante passioni. Era, infatti,appassionata di sport ed era diventata speaker dell’Asd Sanseverinese, di Mercato Sanseverino.

Tantissimi i messaggi di cordoglio e di affetto che sono arrivati alla famiglia della vittima. L’A.S.D Sanseverinese, in una nota, ha scritto: “Non ci sono parole solo tanto dolore e rabbia. Cara Carolina, ci siamo conosciuti appunto per via della collaborazione di papà, poi ti abbiamo vista crescere piano piano ed appassionarti sempre più seguendoci ovunque fino a diventare speaker della squadra ed organizzatrice e responsabile della pagina Facebook e per tanto, sulle orme di papà, anche tu sei diventata nostra collaboratrice.Un dolore immane e senza senso. Ciao Carolina, ti vogliamo bene”. In particolare la signora Silvana, amica della famiglia di Carolina, ha voluto dedicare alla giovane scomparsa prematuramente una dedica speciale per ricordare la sua bontà d’animo:”Sembrano andare lontano gli angeli che non sono davanti ai nostri sguardi…sì, sembra ma non è così perché restano nel cuore dove tutto inizia e dove tutto è vita. Sono semplicemente andati oltre ma in modo speciale presenti perché sono ovunque come il cielo, come il sole, come l’aria, come le stelle, come il giorno e la notte….”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui