Vitamina B12: così riconosci i sintomi di una carenza

Fonti ed evidenze: greenme.it

La vitamina B12 è un elemento che si trova principalmente negli alimenti di origina animale: ecco i sintomi di un’eventuale carenza.

La fonte principale di vitamina B12 è riconducibile agli alimenti di origine animale, di conseguenza – gli individui che decidono di seguire una dieta vegana o vegetariana – sono soggetti ad una possibile carenza di quest’ultima. L’assunzione di questa particolare vitamina non è assolutamente da sottovalutare. Ma quali sono i sintomi riconducibili ad uno scarso apporto di vitamina B12 nel corpo?

Vitamina B12: possibile sintomo (Farmacia Trevigiana)
Vitamina B12: possibile sintomo (Farmacia Trevigiana)

La vitamina B12 è la principale responsabile della produzione dei globuli rossi e della formazione del midollo osseo; inoltre, contribuisce al corretto funzionamento del sistema nervoso. Vediamo ora due sintomi associabili ad una carenza vitaminica.

Vitamina B12: i possibili sintomi

La vitamina B12 è un elemento particolarmente importante per il corretto funzionamento del nostro sistema immunitario e per la circolazione sanguigna. Per questo motivo, sono due i sintomi che possono essere riconducibili ad un’eventuale carenza: formicolio ai piedi e difficoltà di rimarginazione delle ferite.

Secondo la Harvard Medical School, il formicolio ai piedi deriva da un’alterazione nella produzione dei globuli rossi nel sangue, principali responsabili del trasporto dell’ossigeno nel nostro corpo. E’ proprio la vitamina B12 a favorirne la produzione, di conseguenza – di fronte ad una carenza – è possibile avvertire la sensazione persistete di formicolio ai piedi, il quale deriva sostanzialmente dalla cattiva circolazione.

Vitamina B12: carenza e formicolio (Impronta Unika)
Vitamina B12: carenza e formicolio (Impronta Unika)

In relazione alla lenta guarigione delle ferite invece, sono stati i ricercatori dell’University of Nottingham a confermare che “la mancanza di vitamina B può influenzare la guarigione delle ferite in vari modi”. In particolare, il sintomo deriva da un indebolimento del sistema immunitario, il quale causa – non solo affaticamento e spossatezza – ma provoca un rischio maggiore di fronte a lesioni e sfoghi cutanei.

Come se non bastasse, la carenza di vitamina B12 può influenzare negativamente i processi cognitivi, causando l’insorgenza di patologie legate alla perdita di memoria. Di conseguenza, se dovessero presentarsi i sintomi prima elencati, consigliamo vivamente di farsi prescrivere degli esami del sangue. A quel punto, il medico potrà prevedere l’assunzione di integratori specifici.