Colesterolo alto: attenzione se senti spesso questo odore

Bisogna prestare attenzione a degli odori fantasma non legati all’ambiente circostante che potrebbero essere il campanello di allarme di qualche patologia che si sta sviluppando dentro di noi.

Colesterolo alto
Colesterolo alto
(pixabay.com)

Quando abbiamo il colesterolo alto, non ci sono sintomi, eppure è molto pericoloso per la nostra salute. Esistono però tre odori importanti che la ricerca ci dice essere dei segnali da non sottovalutare.

Scopriamo di cosa si tratta.

Che cosa ha stabilito la ricerca a proposito

Il nuoto tra le attività sportive per controlla i livelli di colesterolo
Il nuoto tra le attività sportive per controlla i livelli di colesterolo
(pixabay.com)

 

Solo facendo delle regolari analisi del sangue possiamo scoprire se abbiamo i livelli di colesterolo alto che sono molto pericolosi per la nostra salute e soprattutto per il nostro cuore, dato che il colesterolo alto è alla base di molte malattie importanti cardiache.

Eppure secondo una ricerca che è stata condotta esiste un legame tra colesterolo alto e la percezione di “odori fantasma”. Cosa sono questi odori fantasma? Sono degli odori che non esistono nell’ambiente che ci circonda.

La ricerca ha preso in esame circa 7.417 soggetti di età pari o superiore a 40 anni, che dovevano dare informazioni circa il loro colesterolo e salute cardiaca. Lo studio ha stabilito che coloro a cui era stato diagnosticato il colesterolo alto percepivano degli odori fantasma rispetto invece a coloro che non avevano il colesterolo alto. Ecco il motivo per cui la ricerca ha stabilito una stretta connessione.

L’ictus è stato relazionato a una percentuale di probabilità del 76% di percezione di odori fantasma e anche chi soffriva d’ipertensione ha stabilito di accusare il fenomeno degli odori fantasma.

La ricerca ha stabilito anche un nesso importante con l’età dei soggetti presi in esame per la ricerca. Infatti esiste una probabilità tre volte maggiore di percezione di odori fantasma tra gli adulti di età pari o superiore a 60 anni affetti dalla patologia del diabete, ma attenzione solo quei pazienti che fanno uso sia d’insulina che farmaci tramite via orale 

Quali sono allora i migliori consigli per cercare di tenere sotto controllo i livelli del colesterolo nel sangue? Sicuramente fare attenzione alla alimentazione e cercare di evitare alimenti ricchi di grasso saturo e soprattutto, come sempre, associare a una alimentazione sana anche l’esercizio fisico, infatti si consiglia vivacemente di praticare attività come la passeggiata veloce, la bicicletta e anche il salutare nuoto.

 

>>>FONTE