Colon irritato? Ecco cosa puoi mangiare per stare meglio

Colon irritato? Ecco cosa puoi mangiare per stare meglio: i consigli per cercare di ovviare a questo problema comune.

Nel nostro corpo il colon svolge ovviamente una funzione importante; pur non svolgendo una funzione centrale nell’assorbimento dei nutrienti, si occupa di assorbire acqua, sale e di sintetizzare alcune vitamine a partire dalle sostanze di scarto.

colon irritato
(foto: Pixabay).

Molto spesso, un fastidio comune da cui viene afflitto è la cosiddetta sindrome del colon irritabile, che può causare dolori addominali, pancia gonfia, disturbi della regolarità intestinale. Primariamente nel caso di fastidi continui è bene recarsi da un medico specialista; in ogni caso, per cercare di prevenire o stare meglio, cosa mangiare? Ecco alcuni alimenti di una dieta specifica.

Colon irritato? Ecco cosa puoi mangiare per stare meglio

Stando a quanto riportato dal Policlinico di Milano sul proprio sito ufficiale, come articolo scientifico di divulgazione, un aiuto per favorire la salute dell’intestino e il colono è la dieta senza Fodmap, che permette di attenuare o magari anche far sparire i fastidi tipici sopra menzionati.

La dieta va, come ogni altra, perfezionata attraverso un nutrizionista e dopo il consulto del gastroenterologo, in modo tale da avere il quadro completo del caso specifico del paziente.

Un’alimentazione priva di Fodmap (zuccheri come fruttosio, lattosio, polioli, fruttani e galattani) significa una diminuzione di alimenti come il frumento, il grano, i latticini, la frutta e diversi vegetali; al contrario, frutta e verdura hanno un basso contenuto di Fodmap e sono dunque indicati.

Spazio quindi a frutti come agrumi, i mirtilli, le banane e il melone, oppure ad esempio a verdure come patatine, zucchine, peperoni e melanzane; sotto consiglio del nutrizionista, può bastare seguire questa dieta (ovviamente a seconda del caso specifico) anche per un limitato periodo di tempo, quello necessario per attenuare i fastidi o eliminarli.

colon irritato
Le banane tra gli alimenti a basso contenuto di Fodmap (foto: Pixabay).

Con un percorso specifico, seguendo le indicazioni dei medici specializzati, come sottolinea il Policlinico di Milano si può far ‘riposare’ l’intestino e farlo tornare ad un ciclo regolare ritornando in forma.

Ricordiamo che questo articolo ha il solo scopo divulgativo e non sostituisce in maniera più assoluta diagnosi di medici specializzati.