Pensione: ecco a chi arriva l’aumento e come

0
43
Fonti ed evidenze: Qui Finanza

Sembra che lo Stato abbia deciso di rendere più sostanziosa la cifra relativa alle pensioni di invalidità: vediamo insieme tutti i dettagli.

L’importo relativo alle pensioni di invalidità si aggirava intorno ai 286 euro mensili, una cifra a dir poco misera che ovviamente non permetteva un normale tenore di vita per il ricevente. Inoltre, la condizione di invalidità comporta inevitabilmente costi maggiori per l’accesso a determinati servizi agevolativi, per questo motivo lo Stato ha deciso di prevedere un incremento della cifra.

Pensioni di invalidità: arrivano gli aumenti (Pexels)
Pensioni di invalidità: arrivano gli aumenti (Pexels)

Secondo le dichiarazioni della Corte Costituzionale infatti, il precedente assegno di invalidità era da considerarsi inadeguato: “L’importo mensile della pensione di inabilità, di attuali euro 286,81, è innegabilmente e manifestamente insufficiente ad assicurare agli interessi del ‘minimo vitale’ e non rispetta […] il limite invalicabile […] del diritto al mantenimento, garantito ad ogni cittadino” – questo secondo l’articolo 38, primo comma, della nostra Costituzione. Di conseguenza, finalmente si troverà una soluzione a tale inadeguatezza.

Pensioni di invalidità: la cifra aumenta, i dettagli

La notizia relativa all’aumento delle pensioni di invalidità è stata comunicata dal Ministero della Disabilità lo scorso 7 aprile 2022. A proposito dell’assegno minimo, il Ministro Stefani aveva dichiarato: “Tra i provvedimenti collegati al Documento di Economia e Finanza (Def) è stato inserito un ddl che prevede l’adeguamento delle pensioni di invalidità […] il mondo della disabilità attende da tempo tale intervento, che viene incontro alle necessità di tante persone alle quali dovevamo le giuste attenzioni”.

Pensioni di invalidità: tutto quello che c'è da sapere (Pexels)
Pensioni di invalidità: tutto quello che c’è da sapere (Pexels)

Di conseguenza, le pensioni di invalidità passeranno da 286,81 euro a 651,51 euro per 13 mensilità – un aumento considerevole che permetterà ad ogni cittadino richiedente di poter godere di maggiori possibilità. Tale aumento spetterà esclusivamente a tutti i cittadini che – secondo la Corte Costituzionale – ricevevano un importo inadeguato.

Per poter richiedere la pensione di invalidità con aumento annesso, bisognerà possedere determinati requisiti, relativi alla cifra base della pensione: per un pensionato solo la cifra minima recepita è di 8.583,51 euro annuali, mentre per due pensionati 14.662,96 euro annuali. Chiunque recepisca una cifra minore quindi potrà richiedere l’aumento della propria pensione di invalidità, in modo che lo Stato possa garantirgli i requisiti minimi di mantenimento previsti dalla Costituzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui