Bonus Patente: continua l’incentivo fino al 2026

Sarà possibile usufruire del bonus patente fino al 2026. Ecco in cosa consiste l’incentivo e come mandare la richiesta

(Al Volante)

Conseguire la patente è un passo importante per coloro che hanno intenzione di utilizzare un mezzo di trasporto per poter svolgere un lavoro ben preciso. In un mondo che va così veloce, infatti, muoversi con i mezzi più efficienti, infatti, non solo può fare molto ma è diventato fondamentale anche per molte attività.

Dunque, per incoraggiare i giovani a fare questo passo importante, il governo Draghi ha voluto incentivare coloro che vogliono iniziare il percorso per il conseguimento della patente. Proprio per questo, infatti, sarà possibile usufruire del bonus patente fino al 2026. Ecco in cosa consiste l’incentivo e come mandare la richiesta.

Ecco in cosa consiste il Bonus patente

Il governo Draghi ha previsto numerosi bonus e incentivi che vanno a favore delle categorie di persone più in difficoltà, i quali non sempre possono permettersi spese extra. Proprio per questo, infatti, l’esecutivo ha stanziato un importante incentivo per coloro che intendono conseguire un importante documento.

Si tratta del bonus patente e permette di usufruire di incentivi economici che coprono le spese per il conseguimento del “documento rosa”, indispensabile per poter circolare con un mezzo di trasporto ben preciso. Ecco in cosa consiste il bonus e quali sono le modalità di accesso.

Il bonus patente prevede alcuni benefici piuttosto convenienti per coloro che hanno deciso di conseguire la patente. È possibile, inoltre, fare domanda per accedere all’incentivo a partire da luglio 2022, fino al 31 dicembre 2026.

(Flickr)

Tuttavia, si tratta di un beneficio economico pensato non per coloro che vogliono conseguire la classica patente B, ma per un altro tipo di documento di guida. Potranno accedere al bonus, infatti, gli under 35 che hanno intenzione di conseguire “patenti e abilitazioni professionali per la guida dei veicoli destinati all’esercizio dell’attività di autotrasporto di persone e merci”.

Si tratta di un voucher che coprirà l’80% dei costi necessari al conseguimento della patente. L’incentivo massimo previsto dal bonus ammonta a 2500 euro, mentre non è previsto alcun limite di Isee. Tuttavia, è abbastanza prevedibile che, coloro che decideranno di accedere al bonus, saranno in larga parte disoccupati in cerca di una precisa occupazione, quella appunto degli autotrasportatori.