Gonfiore e dolore ad un fianco? Potresti curanti così ma ci sono controindicazioni

0
26

Si sente molto spesso parlare di colon irritato. Si parla di una sindrome cronica che può durare nel tempo e richiede trattamenti prolungati. Scopriamo qualche cosa di più.

Colon irritabile
Colon irritabile
(pixabay.com)

 

Purtroppo è una patologia che colpisce molto spesso e riguarda delle infiammazioni nella mucosa intestinale. Si manifesta soprattutto con il dolore al fianco, diarrea e gonfiore.

Sia lo stress che un regime alimentare errato possono essere alla base di questa patologia che colpisce in modo molto serio il colon.

Alcune erbe lenitive aiuterebbero a curare la patologia, ma attenzione alle controindicazioni. Quali sono le soluzioni

Aloe vera
Aloe vera
(pixabay.com)

Spesso e volentieri usiamo delle erbe come degli integratori, ma dobbiamo prestare molta attenzione dato che se ne abusiamo si assiste a una diminuzione dell’efficacia. Imparare quindi a non esagerare ma anche ad alternarle.

Una pianta ricca è il psillio. La si sua molto per aggiungerla a delle bevande oppure a yogurt e frullati. Inoltre rende soffici i dolci. Le bucce hanno grandi proprietà. Basta diluirle come tisana e l’effetto è davvero unico. Anche la melissa, ha dei grandi benefici sul nostro corpo.

Bisogna prestare attenzione però alle controindicazioni. Quando si ha un colon con dolori l’erba da utilizzare è la malva miracolosa contro le infiammazioni e grande alleata dell’intestino.

La malva infatti aumenta il volume delle feci facilitando l’espulsione senza effetti collaterali come accade per altre erbe.

Per quanto riguarda l’aloe vera si sa che è molto utile per calmare i bruciori, eliminare i gonfiori e combattere  le infiammazioni dello stomaco e intestino. Si utilizza quando si ha una infiammazione del colon ma fare sempre attenzione alle quantità.

Infatti se si abusa diventa davvero molto lassativa come erba e quindi ci crea una disidratazione che può essere pericolosa. L’effetto poi potrebbe essere un vero e proprio imprigrimento dell’intestino.

Come in tutte le cose, se si esagera con questa erba il nostro corpo finisce per assuefarsi e gli effetti non sono più validi. Si possono verificare dei forti dolori addominali e anche una notevole diarrea.

Bisogna come in tutti i casi rivolgersi sempre al medico e mai assumere delle erbe senza il suo consulto.

>>>FONTE 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui