WhatsApp: la nuova truffa arriva con un messaggio vocale

Gli imbrogli che inondano i nostri smartphone sembrano non finire mai. Ecco la nuova truffa su WhatsApp che arriva con un messaggio vocale

Gli smartphone sono diventati ormai dispositivi molto importanti per le nostre attività quotidiane. Li utilizziamo per telefonare, parlare con gli amici, restare sempre connessi e anche per impegni lavorativi. Proprio per questo è molto importante fare attenzione a tutti quelli che sono i possibili pericoli.

(ANSA/IAN LANGSDON)

È notizia di oggi, infatti, il nuovo pericolo che potrebbe danneggiare il nostro smartphone. Si tratta di una nuova truffa su WhatsApp che arriva con un messaggio vocale direttamente sul tuo cellulare. Ecco, quindi, in cosa consiste la truffa e come potersi proteggere.

Ecco la truffa su WhatsApp che arriva con un messaggio vocale

Sta prendendo piede una nuova truffa su WhatsApp che arriva sugli smartphone tramite messaggio vocale. Sono alcuni giorni, infatti, che circola sul web un inganno molto pericoloso per gli utenti, che potrebbe mettere in pericolo migliaia di dispositivi personali.

Si tratta di un nuovo raggiro smascherato dal team di professionisti di Armorblox, un’azienda informatica che ha sede in California, specializzata in sicurezza dei servizi via e-mail. Il raggiro, infatti, consiste in una e-mail che ha come oggetto “New Incoming Voicemail”, inviata da un indirizzo e-mail reale, il quale è stato già infettato.

All’interno della e-mail vi è un messaggio che invita ad ascoltare il nuovo messaggio vocale su WhatsApp, schiacciando il bottone “play” presente nell’email. Ovviamente, il tasto presentato è assolutamente da non premere, in quanto sarebbe il viatico per il virus nel tuo dispositivo.

(ANSA/ROB ENGELAAR)

Se premiamo il tasto, infatti, verremo reindirizzati su una pagina web che ci chiederà di autenticarci. Nel caso dovessimo decidere sgraziatamente di procedere, forniremo ai criminali l’opportunità di installare un malware nel nostro dispositivo.

Attraverso questo trucco, i truffatori potranno accedere e prelevare i nostri dati, anche più sensibili, come gli estremi della nostra carta di credito, ecc. Possono anche leggere i nostri messaggi e, quindi, avanzare delle proposte in cambio di denaro. Sembra che questa truffa sia di matrice russa e che il virus sia un trojan Js/Kryptik molto pericoloso.

Per difenderci in maniera efficace dall’ultima truffa su WhatsApp è necessario non aprire alcun link proposto in ogni mail sospetta. Inoltre, è importante ricordare che WhatsApp non comunica tramite e-mail, quindi diffidate sempre da comunicazioni sospette.