Riscaldamento: ecco come risparmiare in casa con i termosifoni spenti

Riscaldamento, come risparmiare casa con i termosifoni spenti: i consigli per tenere la casa calda senza spendere troppo.

In alcuni condomini del nostro paese, con l’arrivo della primavera, l’impianto di riscaldamento (coi termosifoni) è già stato spento; teoricamente, in questo periodo non dovrebbe essere necessario l’uso dei riscaldamenti, ma possono capitare comunque delle giornate fredde.

riscaldamento risparmiare casa
Come risparmiare per riscaldare senza termosifoni (foto: Pixabay).

Come fare quindi per riscaldare la casa senza termosifoni, e soprattutto risparmiando senza far lievitare troppo la bollette; ecco i consigli a riguardo.

Riscaldamento, come risparmiare casa con i termosifoni spenti: i consigli

Per combattere il freddo primaverile, ci sono alcuni metodi che permettono di riscaldare l’appartamento anche senza termosifoni, e soprattutto risparmiando. Come prima soluzione, si può optare per una stufetta elettrica, specie per ambienti piccoli; in caso di consumo per diverse ore però, il costo della bolletta elettrica potrebbe lievitare.

La soluzione più comoda sembra essere quella dei climatizzatori: in molte case ormai sono presenti i condizionatori, che oltre ad essere utili per rinfrescare durante l’estate possono venire in aiuto anche col freddo.

Se dotati di pompa di calore infatti, possono riscaldare l’ambiente anche in breve tempo, specie se teniamo le finestre e le porte chiuse. In poco tempo, la stanza in questione può essere riscaldata, con un lieve consumo in termini energetici (se avete poi il contratto a fasce orarie, utilizzandoli di sera e nel fine settimana consumeranno anche meno).

Bisognerebbe comunque utilizzare qualche accortezza anche quando si usano i condizionatori; è bene non esagerare mai con le temperature (altrimenti l’apparecchio resterà sempre in funzione) e soprattutto fare una costante manutenzione del condizionatore.

riscaldamento risparmiare casa
Il condizionatore ci viene in aiuto coi termosifoni spenti (foto: Pixabay).

Pulire i filtri, oltre che ad evitare la circolazione nell’aria di muffe e batteri una volta acceso, permette un miglior funzionamento e, di conseguenza, un minor consumo in termini di elettricità e di costi. La pulizia diventa ancor più essenziale se il condizionare non è stato utilizzato da diverso tempo.

Con qualche piccola accortezza, possiamo dunque riscaldare la casa anche con l’impianto dei termosifoni spenti; sperando, comunque che la primavera ci regali per larga parte belle giornate.