Multe e cartelle: ecco come non farle arrivare a casa

Ti piacerebbe sfuggire alle notifiche del postino e dell’ufficiale giudiziario? Ecco il trucco per non fare arrivare a casa multe e cartelle. 

In pochi sanno che esiste un metodo per evitare di pagare multe e cartelle esattoriali. Quello che dovrete fare è rendervi irreperibili, vi chiedere sicuramente: ma in che modo? Scopriamo insieme, ovviamente non si tratta di una certezza matematica, ma potrebbe aiutare.

multe cartelle come non pagarle
Ecco il trucco per non farsi arrivare a casa multe e cartelle

Uno degli escamotage più utilizzati per non farsi arrivare a casa multe e cartelle è quello di fornire al comune di residenza una falsa via in cui si vive. Sappiamo tutti che fornire una falsa residenza è un reato, spesso però una buona fetta di italiani riesce farla franca proprio con questo metodo.

Purtroppo o per fortuna in Italia ci sono molte inefficienze da parte dei comuni e dalle loro amministrazioni, spesso per via della fretta non fanno controlli adeguati e lasciano passare molte cose.

Molti italiani hanno l’abitudine di dichiarare una residenza non veritiera, spesso lo si fa per questioni legale o per non pagare l’IMU.

I Comuni in questi anni si sono leggermente evoluti, ora prima di verificare la residenza chiedono le bollette dalle società della luce e del gas, per verificare se effettivamente all’interno dell’abitazione ci sia qualcuno.

Ma andiamo a scoprire quali sono i trucchi più utilizzati per non far arrivare a casa le multe e le cartelle.

Ecco come non far arrivare a casa multe e cartelle

I trucchi più utilizzati per non far arrivare a casa multe e cartelle sono 3, il primo ovvero quello di dare una falsa residenza non sempre è funzionale. Spesso il postino vede il nome sul citofono e lascia l’avviso di giacenza nella posta.

In questo modo avete 10 giorni per recarvi all’ufficio postale e ritirare le multe. Se entro il termine di giacenza non ritirate la raccomandata, questa viene considerata automaticamente come ritirata e quindi conosciuta. In sostanza non è una buona idea far finta di non essere in casa o dare una falsa residenza lasciando il vostro nome su citofono e posta.

Quello che potete fare è però dare una residenza falsa e togliere il vostro nome dal citofono, in questo modo il postino comunicherà all’ufficio posta l’irreperibilità assoluta del destinatario. Quello in cui dovete sperare è che il postino non si trasformi in un detective, spesso questo non accade mai.

multe cartelle come non pagarle
Multe e cartelle: ecco come farle arrivare

Infine, l’ultimo metodo è non indicare il numero civico in cui si abita, in questo modo il postino non riuscirà a capire dove sia la vostra residenza, anche in questo caso l’avviso di giacenza cadrà come destinatario irreperibile.

Ovviamente quello in cui bisogna confidare è che il postino non faccia bene il proprio compito e che non inizi ad investigare sulla questione.