Vitamina D: facciamo il pieno con questo alimento

Assumere le quantità sufficienti al nostro fabbisogno di vitamina D è possibile. Possiamo infatti fare il pieno con questo alimento

(PxHere)

Assumere vitamina D è molto importante per mantenere la buona salute del nostro organismo. Si tratta, infatti, di uno dei micronutrienti più utili al nostro corpo, per quanto riguarda la protezione e la salute di denti, ossa e di tutto l’apparato scheletrico.

Tuttavia, esiste un luogo comune secondo cui assumere grandi quantità di vitamina D sarebbe impossibile. Questo è falso, infatti assumere quantità di vitamina D, sufficienti al nostro fabbisogno è possibile. Possiamo infatti fare il pieno con questo alimento.

Ecco l’alimento che ci permette di assumere molta vitamina D

Tra le maggiori funzioni assunte dalla vitamina D vi è l’omeostasi e il metabolismo del calcio. Queste funzioni tendono a potenziare la struttura delle ossa e a rallentarne il loro deterioramento. Si tratta quindi di un validissimo alleato della nostra salute, che ci permette di vivere in modo più sano.

Assumere vitamina D è dunque importantissimo e ci sono moltissimi metodi per raggiungere questo obiettivo, non esclusivamente con l’alimentazione. È ampiamente noto, infatti, che una continua esposizione al sole (anche di soli 15 minuti) può apportare importanti assunzioni di vitamina D.

Ovviamente, però, la semplice esposizione al sole non basta per raggiungere il fabbisogno giornaliero di questa importante vitamina. Dunque, è importante anche seguire una corretta alimentazione che ci aiuti ad assumere quantità sufficienti di vitamina D.

Particolarmente interessante è l’apporto di vitamina che ci possono dare alimenti come il fegato o le aringhe. Ma anche il tuorlo d’uovo ricopre un ruolo importantissimo nel raggiungimento di elevate dosi di questo importantissimo micronutriente.

(Pixabay)

Inoltre, sono particolarmente importanti per il raggiungimento del nostro scopo i funghi. Questi alimenti, infatti, possono essere eccezionali per la salute dell’intestino, grazie alla numerosa presenza di fibre che stimolano la peristalsi e l’eliminazione di scorie.

I funghi sono importanti anche per l’apparato circolatorio, sostenuto dagli acidi grassi essenziali, come l’acido linoleico. Questo, infatti, contribuisce alla protezione delle infiammazioni e al controllo della pressione. Inoltre, svolgono un’azione antiossidante grazie alla presenza di manganese e selenio. I funghi sono tipici della stagione autunnale, ma possono essere reperiti nei negozi di alimentari nell’arco di tutto l’anno.