Incentivi 2022: cosa aspettarsi?

0
49

Gli incentivi 2022 stabiliti dallo Stato sono diversi e tra questi ve ne sono alcuni che rappresentano una continuazione di quelli che già erano presenti durante l’anno scorso. Tra questi vi sono quelli del campo edile, definiti appunto con l’espressione “bonus casa ed edilizia 2022”, che comprendono varie misure, come per esempio il Sismabonus o anche l’Ecobonus. La loro presenza determina delle conseguenze anche nel settore immobiliare.

Bonus casa

Incentivi 2022: ecco le novità a riguardo

Gli incentivi 2022 nell’ambito edile sono vari e la maggior parte di quelli che sono stati confermati con l’approvazione della Legge di Bilancio 2022 sono gli stessi che erano attivi anche nel corso dell’anno precedente. L’unica novità è quella dell’incentivo auto 2022, che prevede la possibilità di accedere a un bonus compreso tra i 2mila e i 6mila euro, se si fa rottamare un’automobile immatricolata da più di dieci anni, la quale però dovrà avere anche altri requisiti. Per quanto riguarda i bonus casa ed edilizia 2022 invece, questi sono vari. Tra questi infatti sono presenti anche delle agevolazioni per spingere i giovani sotto una certa fascia d’età ad acquistare casa. Per questo, molti proprietari di appartamenti stanno richiedendo una valutazione immobiliare per cercare di far valutare le proprietà e poi iniziare le procedure di vendita.

Tra i vari incentivi, vi è quello sul bonus abbattimento barriere architettoniche, ma vi è anche il Superbonus 110%, nonché l’Ecobonus. A tutti questi poi ne devono essere aggiunti anche altri.

Gli altri incentivi

Tra gli altri bonus vi è anche il Sismabonus, poi il bonus mobili ed elettrodomestici, ma anche il bonus verde, il bonus idrico, il bonus acqua potabile, ma non solo.

Sono compresi negli incentivi anche quello facciate, quello sulla ristrutturazione, quello sul restauro, ma anche quello sulla prima casa under 36, nonché il bonus affitti giovani under 31. Tutte le misure in questione permettono alle famiglie italiane di ricevere un aiuto economico, se si possiedono tutti i requisiti di ogni singolo incentivo. Ci sono infatti delle condizioni da rispettare, al fine di poter usufruire delle varie detrazioni fiscali. Per quanto riguarda quelle specifiche per il settore immobiliare, ci sono delle spinte statali per spronare i giovani sotto i 31 anni o i 36 anni ad acquistare casa o a prendere un immobile in affitto. Per questo, in tanti stanno approfittando di queste occasioni. Contemporaneamente ci sono anche tante persone che stanno richiedendo dei lavori di ristrutturazione per la propria casa, al fine poi di farla affittare o venderla, ma anche per richiedere l’Ecobonus o altre agevolazioni.

Oggi infatti gli immobili che possiedono particolari caratteristiche, tra cui quella di rientrare in una certa fascia di sostenibilità, possono essere considerati anche di un certo valore, che può essere superiore rispetto a quelli non sostenibili. Per questa serie di considerazioni si può sottolineare quindi l’importanza di tali misure statali, che comunque apportano anche delle conseguenze nel campo immobiliare. Tra queste, proprio quella di far salire il valore degli immobili oppure il fatto di spingere sempre più giovani ad acquistare casa o richiederla in affitto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui