Avocado: posso congelarlo? Ecco i trucchi che non immagini

0
46

Pare che il frutto dell’avocado, molto amato da tanti, si possa anche congelare. Vediamo come.

Avocado
Avocado
(@from.my.roots)

Esiste quindi un modo per avere sempre a disposizione l‘avocado nella nostra cucina, proprio conservandolo nel congelatore. Un tempo era molto difficile trovare l’avocado nei supermercati o fruttivendoli. Adesso non è più così.

Fare sempre attenzione al paese di provenienza è importante. Questo frutto esotico è utilizzato molto per preparare tante ricette sia dolci che salate. È il re comunque delle insalate estive.

Come conservare l’avocado e gustarlo quando vogliamo

Avocado
Avocado
(@alpukatmentegasultan)

Cosa succede se abbiamo comprato un bel pò di avocado ma sono già maturi e pronti per l’uso? Per evitare di doverli gettare, oltre a conservarli molto bene in frigorifero ed evitare che vadano a male, si possono anche congelare.

In qualsiasi modo decidessimo di congelare l’avocado è importante, prima di apporlo in freezer, indicare la data del congelamento. Ci aiuterà a capire entro quando possiamo e dobbiamo consumare il frutto.

Fondamentale è accertarsi che l‘avocado abbia raggiunto un certo grado di maturazione. Per capire questo dobbiamo utilizzare le dita, premere sulla buccia e assicurarci che sia morbido e maturo.

Si può decidere di congelare l’avocado in due modi. Il frutto intero oppure ridurlo in polpa con l’aiuto del limone. Per fare entrambe le cose bisogna comunque aprire il frutto a metà con un coltello.

Togliere il grande seme al suo interno e poi tagliuzzare il tutto in piccoli pezzi. Si possono adagiare i pezzetti su un piatto piano e cospargere del succo di limone sopra in questo modo non si annerirà. Il posizionare i pezzi di avocado su un piatto impedirà anche ai dadini di attaccarsi tra di loro

Porre il piatto in freezer e congelare per l’intera notte. È possibile anche posizionare i pezzetti di avocado in un contenitore e congelare anche fino a tre mesi.

Questi cubetti preparati saranno utili ancora congelati per preparare delle ottime centrifughe e frullati. I cubetti si possono anche schiacciare e renderli una purea da conservare in appositi barattoli o negli stampini del ghiaccio in freezer.

Il composto va consumato dopo lo scongelamento in frigo quindi attendere almeno un’ora  e sarà buonissimo e gustoso per spalmarlo su toast o pane bruschetta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui