Il Governo ha riaperto la stagione degli sfratti. E ogni giorno famiglie finiscono per strada

0
66
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Stampa

Sono migliaia le famiglie che vivono nel terrore di essere mandate via dal proprio alloggio. Il Governo Draghi ha riaperto la stagione degli sfratti.

Nei due anni di emergenza pandemica c’era stato uno stop. Ora che il Covid parrebbe essere finito – nonostante il parere contrario di diversi esperti – il Governo di Mario Draghi ha rimesso in moto la macchina degli sfratti.

ANSA / CIRO FUSCO

Solo in Piemonte, lo scorso mese, stando a quanto denunciato dai sindacati, sono state 5 mila le famiglie a rischio per “morosità incolpevole”. Si tratta di  famiglie che vivono in situazioni di disagio, di malattia o di disabilità a cui si aggiungono quelle che non riescono più a pagare regolarmente l’affitto perché i componenti del nucleo hanno perso il lavoro, magari proprio a causa del lockdown. Sembra un paradosso ma è così: alcuni si vedono sfrattati dal Governo perché non riescono più a pagare canone d’affitto avendo perso il lavoro a causa del lockdown voluto ugualmente dal Governo.  Ci sono poi quelle persone che non ce la fanno più a pagare le bollette  a causa dei rincari delle bollette del gas e dell’energia elettrica. Il campanello d’allarme è una busta color verde che riporta come mittente gli uffici giudiziari. Sono centinaia le famiglie che da mesi vivono nel terrore di finire per la strada.

Solo nel periodo intercorso tra l’1 e il 28 gennaio 2022 sono arrivate negli uffici del distretto della Corte d’Appello di Torino ben 933 richieste di esecuzione di sfratto: in pratica, 33 al giorno. I numeri sono impressionanti se si pensa che dal primo gennaio al 30 giugno 2021 sono stati eseguiti solo sfratti per fine locazione: 76 nel comune di Torino e 14 nei comuni del circondario. Nella seconda parte dell’anno si è saliti improvvisamente a 487 sfratti in città e 144 nell’hinterland. Per fronteggiare l’emergenza, l’assessore al Welfare Chiara Caucino ha annunciato di recente lo stanziamento di 10 milioni di euro per la ristrutturazione degli alloggi, a cui si affiancano azioni preventive in favore delle famiglie che sono in affitto sul libero mercato e hanno bisogno di aiuto per mantenerlo: 21 milioni del Fondo statale per il sostegno alle locazioni sono stati già girati ai Comuni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui