Cambio di stagione: ecco come combattere malumore e stress

Con l’arrivo della bella stagione, potremmo subire gli effetti di alcuni malesseri. Come fare per combatterli? Scopriamolo insieme.

Qualche giorno fa è arrivata la primavera. Ma con il cambio di stagione alcuni di noi potrebbero però subire alcuni effetti che sono legati a malesseri generali.

Molte persone, secondo alcune ricerche, soffrono di stanchezza, spossatezza, irritabilità, ansia ed insonnia. E questi effetti hanno un nome: Disordine Affettivo Stagionale.

Ansia e stress per il cambio di stagione: combattiamole in questo modo
Ansia e stress per il cambio di stagione: combattiamole in questo modo (Pixabay)

Secondo un recente studio, infatti, condotto da esperti, come psicologi, nutrizionisti e dietologi, hanno evidenziato che molti subiscono anche di questi effetti: la maggior parte, infatti, soffre di stanchezza cronica, irritabilità, sbalzi di umore.

Ma oltre a questo, gli esperti hanno riscontrato anche una ipersensibilità agli stimoli esterni e una diminuzione della capacità di concentrazione.

Oltre a soffrire di questi effetti per il cambiamento di stagione, bisognerebbe fare attenzione anche all’intestino: infatti, in questo periodo, si potrebbe verificare un abbassamento delle difese immunitarie, che provocano una fase di assestamento.

Ansia e stress per il cambio di stagione: combattiamole in questo modo

Per cercare di contrastare questi stati d’animo, e non solo, uno degli alleati maggiori è il cibo. Infatti, se la notte non riusciamo a prendere sonno o se siamo particolarmente stressati, dovremmo mangiare la pasta.

Ma non solo: per cercare di “risvegliare” il nostro organismo, potrebbero far bene anche altri alimenti, come legumi, noci, mandorle, broccoli, carciofi e fragole. Un altro alimento che potrebbe farvi stare meglio è il cioccolato.

Ma, secondo lo specialista in Gastroenterologia dell’Università Campus Biomedico di Roma, Luca Piretta, la pasta avrebbe alcuni benefici, se mangiata sempre nei giusti modi e con i giusti condimenti.

Oltre a regolare l’umore, la pasta favorisce anche i ritmi del sonno. Inoltre, se la mastichiamo in modo lento ha anche un potere rilassante.

Ansia e stress per il cambio di stagione: combattiamole in questo modo
La pasta aiuta a contrastare gli effetti indesiderati del cambio di stagione (Pixabay)

Mangiare la pasta facilita, anche, la concentrazione e aumenta l’energia. E’ il cibo ideale di chi pratica sport in generale, dato che integra il glucosio muscolare che si è perso durante l’esercizio fisico.

Combatte anche lo stress e l’ansia. Ma il vero “potere” della pasta è quello di rendere felici le persone che le consumano: infatti, mangiandola si stimolano le endorfine, che sono anche conosciute come gli “ormoni della felicità”.

Quali benefici ha su di voi la pasta?