Rosmarino: sai che i fiori sono commestibili, ecco i mille usi

0
92

Rosmarino: non te lo aspetteresti, ma i suoi bellissimi fiori sono commestibili! Curioso? Scopri tutti i loro usi ed i benefici.

Rosmarino, sapevi che i fiori sono commestibili!
Rosmarino, sapevi che i fiori sono commestibili! (Pixabay)

Il rosmarino è una pianta aromatica utilizzata moltissimo in cucina per arricchire piatti di ogni tipo. La tipologia che presenta degli splendidi fiori si chiama Rosmarino Officinalis. Qualcuno di voi ne avrà sicuramente sentito parlare. Si tratta di una pianta bellissima da vedere e indicata per decorare i balconi della propria abitazione e donargli un tocco davvero speciale.

I fiori di rosmarino, che vantano di numerose proprietà benefiche, presentano un colore viola-azzuro. Si trovano, a piccoli grappoli, alla base delle foglie della pianta. Moltissimi si chiedono se siano o meno commestibili. Ebbene sì, possono essere aggiunti ad insalate, risotti, tè o come decorazione per delle ottime torte. Il sapore dei fiori è delicato, per nulla paragonabile a quello delle foglie di rosmarino essiccate. Scopriamo meglio i loro benefici e l’utilizzo.

Fiori di rosmarino: benefici e rischi

Rosmarino, sapevi che i fiori sono commestibili!
Scopri i benefici, i rischi e tutti gli utilizzi in ambito culinario dei suoi fiori (Pixabay)

Presentano delle proprietà antimicrobiche, antinfiammatorie, antiossidanti e antisettiche. Sono molto indicati per:

  • migliorare la circolazione del sangue;
  • alleviare il mal di testa o i dolori muscolari ed articolari;
  • combattere la formazione della forfora;
  • favorire una corretta digestione e la salute intestinale.

Meglio evitare un consumo eccessivo perchè può portare ad alcune complicanze a livello di salute:

  • vomito;
  • irritazione intestinale;
  • mal di stomaco.

Utilizzo in cucina: ecco alcuni consigli

I fiori sono commestibili, ma prima di mangiarli è bene fare alcune importanti osservazioni. Per prima cosa, bisogna rimuovere il peduncolo (calice verde) posto alla base del fiore e ricordarsi di evitare di mangiare gli steli perchè sono difficili da masticare.  

Vediamo alcuni utilizzi carini per sfruttarli al meglio:

  • Bouquet o Pot-pourri: ottimi per creare delle bellissime composizioni floreali ed il loro colore meraviglioso aiuta tanto, in questo.
  • Condimento: usare i fiori come decorazione per torte, tè, insalate e carne. Sono ideali per realizzare delle ottime salse di accompagnamento ad alcune pietanze oppure per creare un burro davvero speciale. Vi basterà frullare i fiori, aggiungere il Grana Padano ed un pizzico di sale per creare un burro spalmabile aromatizzato.
  • Acqua aromatizzata: creare una sorta di infuso versando due rametti di rosmarino con i fiori all’interno dell’acqua precedentemente portata a bollore. Gustare la bevanda aromatizzata durante l’arco della giornata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui