Sono 700 giorni che abbiamo questo incubo. E durerà ancora a lungo, dice Ilaria Capua

0
751

L’accademica, virologa ed ex politica Ilaria Capua ha espresso il suo parere sulla crisi pandemica attuale, con una previsione negativa legata al corso della pandemia.

Ilaria Capua (Facebook)
Ilaria Capua (Facebook)

La ricercatrice specializzata in virologia Ilaria Capua ha espresso una previsione tutt’altro che positiva riguardante il decorrere della pandemia attuale. “Siamo nell’incubo da più di 700 giorni”. Questo il drammatico seppur reale incipit offerto dall’ex politica, che ha aggiunto: “Sarà una sfida lunga. Questo perché Omicron evade una buona parte della risposta immunitaria”. Queste le parole di Capua al Corriere della Sera, intenta a spiegare il fatto che ci troviamo in una fase nuova della crisi pandemica.

Omicron è un ceppo diverso dalle varianti Alpha e Delta, con il quale dovremo imparare a convivere per molto tempo. Questo è quanto risulta dalle drammatiche parole della virologa. Omicron sta diventando un nuovo sierotipo di Covid-19. Questo significa che è abbastanza distante dal ceppo originale e dai suoi successori, che evade una buona parte della risposta immunitaria. Queste le parole della virologa al Corriere.

Capua ha poi cercato di spiegare semplicemente quello che sta accadendo con la nuova variante. “È come se in questi ultimi tempi il ‘cugino Omicron’ avesse fatto crescere barba, baffi e capelli, indossando sempre gli occhiali da sole così che la fotocamera del telefono e gli algoritmi che riconoscono il volto non lo riconoscessero più come le altre varianti”. Il paragone della virologa aiuta la popolazione generale a comprendere meglio cosa sta accadendo con il nuovo ceppo del Covid-19, la cui mutazione porta ad una risposta meno efficace del vaccino nei suoi confronti. Capua ha inoltre aggiunto: “Infatti non è le altre varianti: è Omicron. Un virus che con la sua contagiosità ci darà molti problemi.

Secondo la virologa, questo è anche uno dei motivi per cui coloro che hanno completato il ciclo di vaccini contro il Covid-19 si infettano maggiormente rispetto alle varianti precedenti. “Questo è un virus differente, sia dentro che fuori, che conosceremo per forza di cose col tempo”. Questo il parere di Capua. Siamo cambiati anche noi in due anni. Sia dentro che fuori. Siamo stufi, esausti e stanchi di rincorrere qualcosa che sembra inafferrabile”.

La virologa ha poi aggiunto, sempre riguardo la fase pandemica nella quale ci troviamo: “In questo momento colmo di incertezze legate all’evento della pandemia ma anche a molte variabili legate all’aspetto gestionale dell’emergenza, c’è una certezza. Che, come con altri virus – il morbillo, l’Hiv – dovremo convivere a lungo con il Covid-19, e applicare bene le nostre conoscenze e precauzioni”.