La sintomatologia di un attacco di panico e di un attacco di cuore è molto simile. Ecco come distinguere facilmente i due eventi.

Croce Rossa
Franco Origlia/Getty Images

La sintomatologia delle patologie in questione, ovvero attacco di panico e attacco di cuore (infarto), è piuttosto similare. Da ciò, si può confondere facilmente una patologia per l’altra. Da una parte, i sintomi dell’attacco di panico includono: formicolio delle mani, forte dolore al petto, cuore da corsa, mancanza di respiro, tremolio, sudorazione. I sintomi dell’attacco di cuore, d’altro canto, includono: mancanza di respiro, dolore al petto, vomito, nausea, sudorazione. Sebbene i sintomi di queste due patologie siano in sovrapposizione, distinguere tra le due patologie analizzate può salvare la vita di una persona che ne sta soffrendo.

Distinguere tra attacco di panico e attacco di cuore può risultare complicato, specie se l’individuo affetto dalla patologia non ha mai provato i sintomi di ambo le patologie. Ci sono però vari fattori che possono aiutare a distinguere tra le due condizioni. Parliamo ad esempio delle caratteristiche del dolore. Infatti, seppure il dolore al petto occorra sia nell’attacco di panico che nell’attacco di cuore, le caratteristiche di tale dolore sono spesso differenti. Nell’insorgenza dell’attacco di panico, il dolore al petto è acuto, lancinante e si trova al centro del torace. Il dolore che si prova nel torace assomiglia alla “sensazione di spremitura”, ovvero ad una forte pressione. D’altro canto, il dolore al petto che si sperimenta nell’attacco di cuore può cominciare dal torace ma poi irradiarsi verso il braccio, fino ad arrivare alla mascella o addirittura alle scapole.

Per quanto riguarda l’incipit dei sintomi, può capitare che un attacco di cuore si verifichi per uno sforzo fisico, come ad esempio salire le scale. Per quanto concerne la durata, gli attacchi di panico tendono a durare per 20/30 minuti. Gli attacchi di cuore, d’altro canto, durano di più e hanno un peggioramento nel tempo. Per esempio, il dolore al torace può essere leggero all’inizio dell’insorgere di un infarto, ma può diventare più grave nel corso di pochi minuti.

Per quanto concerne le cause dei due malesseri, un attacco di panico può verificarsi come un evento isolato o come parte di una patologia legata all’ansia. Un attacco di cuore, a differenza dell’attacco di panico, viene causato da un blocco in un vaso sanguigno, o in multipli vasi sanguigni. Un attacco di panico non può causare un attacco di cuore, sebbene un disturbo di panico può aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiache. In ogni caso, è importante cercare cure mediche appena si avvertono sintomi quali: pressione al petto, la quale dura più di 3 minuti; forte ed improvviso dolore al petto; dolore al petto che si espande lungo il braccio o all’interno della mascella. Quando una persona che subisce un infarto riceve un trattamento immediato, il suo recupero può migliorare. Agire in modo tempestivo può salvare la vita. Per quanto riguarda i rimedi per un attacco di panico, un consulto psicologico può essere vitale per evitare che l’evento spiacevole non si ripeta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui