Cuneo, l’auto rompe il parapetto e finisce nel canale. Enrico e Paolo non tornano più a casa

0
100
Fonti ed evidenze: Fanpage, Corriere della Sera

Ennesimo incidente stradale coinvolge due giovanissimi, Enrico e Paolo avevano appena 20 anni, oggi Cuneo piange due angeli

paolo enrico incidente
Paolo Salvatico / Facebook

Ieri sera in Valle Varaita, in provincia di Cuneo, due giovani ragazzi sono rimasti coinvolti in un terribile incidente stradale in cui hanno perso la vita. I due giovani, Enrico Olivero 22 anni e Paolo Salvatico 23, entrambi residenti a Piasco in provincia di Cuneo, erano in auto insieme ad altri amici quando la Mercedes sulla quale viaggiavano è uscita fuori dalla carreggiata ed è precipitata in una scarpata al lato della strada, compiendo un volo di quasi trenta metri. Il gruppo si trovava sulla provinciale 8 intorno alle 22 di sera quando l’auto ha perso il controllo per dinamiche ancora da chiarire ed è finita nella scarpata: probabilmente la Mercedes ha perso stabilità in una curva che segue il lungo rettilineo della statale in direzione Venasca. L’auto dopo un volo di trenta metri nel vuoto si è schiantata sul greto del torrente Varaita e per i due giovani seduti sui sedili anteriori non c’è stato niente da fare. L’impatto violentissimo li ha uccisi sul colpo e a nulla è valso l’intervento dei vigili del fuoco, accompagnati e aiutati anche dal nucleo speleo-alpino-fluviale, che hanno potuto soltanto estrarre i cori senza vita dei due giovani da quello che rimaneva dell’auto e soccorrere gli altri passeggeri. Sulla Mercedes insieme a Paolo ed Enrico due ragazzi di 22 e 23 anni, anche loro di Piasco, e una ragazza 19enne di Verzuolo, tutti paesini del cuneese; la ragazza è stata trasportata all’ospedale di Savigliano e sembrerebbe non in pericolo di vita, mentre gli altri due ragazzi sono attualmente ricoverati in prognosi riservata presso l’ospedale di Cuneo. Le autorità locali stanno indagando sulle dinamiche dell’incidente perché l’auto non parrebbe entrata in collisione con altre vetture.

Enrico e Paolo, classe 1998, erano due giovani lavoratori e due appassionati di sport: Enrico, operaio tecnico dell’azienda Rivoira Frutta, amava sciare e Paolo, idraulico di professione era anche un rugbista. Entrambi avevano corso su strada e per entrambi sono arrivati tantissimi messaggi di cordoglio dai membri della comunità di Piasco; una preghiera speciale alla famiglia di Olivero da parte dell’associazione Sci Club Busca, da sempre legata al club di cui faceva parte sia Enrico sia suo padre. Anche la Saluzzo North West Rooster, la squadra di rugby di cui Paolo faceva parte, ha voluto condividere su Facebook un messaggio in onore della giovane vittima “In questi momenti le parole non servono ad alleviare il dolore” si legge all’inizio del post. Quello di Paolo ed Enrico è l’ultimo di una lunga serie di incidenti stradali mortali che hanno colpito giovani ragazzi, come quello accaduto ad un 28enne di Ragusa, morto a causa di un incidente il giorno prima del suo matrimonio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui