Danneggiamenti e aggressione, ma non viene arrestato: l’agente è senza Green Pass

0
111
Fonti ed evidenze: Today.it

Torino. Il poliziotto non ha il Green Pass e quindi non può arrestare il suo aggressore, che torna libero a casa.

Marco Di Lauro/Getty Images/archivio

È successo a Torino, in una sera di metà ottobre. Un uomo è stato sorpreso mentre stava danneggiando alcuni monopattini in via Cossa. Dopo essere stato fermato dal poliziotto, il vandalo ha cominciato a diventare violento e a tirargli calci e pugni, scaraventandogli addosso persino dei sacchi di pattumiera lasciati lì vicino. Tenta la fuga e l’agente chiama i rinforzi. Una volta arrivati oltre a bloccare il malvivente, non hanno potuto fare molto.

L’uomo è infatti tornato a casa senza arresto, nonostante ci fossero tutti i presupposti per la cattura. Perché? Il poliziotto che l’ha sorpreso e che è stato aggredito quella sera, era sprovvisto di Green Pass e quindi impossibilitato ad entrare in caserma e a compilare gli atti all’interno dell’ufficio. Come unica altra procedura alternativa: riempire i dati dei documenti a casa sua utilizzando il suo computer personale. L’agente, rifiutata la proposta, ritenendola assurda, ha quindi potuto solo fare da testimone ai suoi colleghi e così l’aggressore è tornato a casa con solo una denuncia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Se non hai il Green Pass esci di casa: anche le badanti devono avere la certificazione verde

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui